Automattic ha acquisito Day One, un’app di journaling disponibile su iPhone, Android, iPad, Mac e Apple Watch. L’app semplifica la creazione di voci di diario in movimento, offre crittografia end-to-end per la privacy sul suo livello a pagamento e ha funzionalità offline. Mentre la maggior parte degli utenti compone voci private, l’annuncio di acquisizione di Automattic promette integrazioni per la pubblicazione sul web:

Ciò non significa che tutto ciò che diario deve rimanere privato, però. Quando vuoi condividere voci specifiche – o anche intere riviste con il mondo – puoi aspettarti integrazioni senza soluzione di continuità con WordPress.com e Tumblr per fare proprio questo. D’altra parte, importare i tuoi contenuti preferiti da WordPress.com e Tumblr nel primo giorno è sulla tabella di marcia a breve termine.

In un inviare sul suo blog personale, il CEO di Automattic Matt Mullenweg ha affermato di essere un utente di Day One dal 2016 e ha parlato molto dell’infrastruttura dell’app:

Il primo giorno non solo inchioda l’esperienza di un blog locale (o giornale come lo chiamano) in un’app, ma ha anche (costruito) una grande infrastruttura tecnica — iofunziona in modo fantastico (quando) offline e ha un sincronizzazione completamente crittografata meccanismo, quindi i dati nel cloud sono protetti in modo tale che anche qualcuno con accesso al proprio database non possa decodificare le tue voci, vengono solo decrittografati sul tuo dispositivo locale. Combinare crittografia e sincronizzazione in modo veramente sicuro è complicato, ma ce l’hanno fatta.

Un’app di journaling è un’acquisizione sorprendente per Automattic, che tradizionalmente ha gravitato verso l’acquisizione di società e strumenti legati all’editoria. WordPress è in grado di supportare quasi ogni tipo di sito Web rivolto al pubblico, ma la pubblicazione privata non è mai stata il suo punto forte. Sebbene molti abbiano utilizzato WordPress in una sorta di modalità “privata” per l’inserimento nel journal o per impostare installazioni locali, il software non è ottimizzato per questo particolare caso d’uso. Day One gestisce abilmente questa nicchia che è rimasta relativamente intatta nell’ecosistema di WordPress.

Nello spiegare l’acquisizione, Mullenweg ha anche toccato la sua “visione di rendere Automattic il Berkshire Hathaway di Internet”, una nozione condiviso da Tiny Capital e spesso applicato ad Alphabet e alle sue diverse partecipazioni. Una distinzione è che le acquisizioni di Automattic tendono a completarsi a vicenda tecnologicamente, introducendo spesso il potenziale di miglioramenti che possono essere condivisi con altri prodotti tramite software open source.

La comunità del primo giorno rimane trepidante per l’acquisizione

Perché Automattic ha acquistato l’azienda? I clienti del primo giorno sono curiosi, poiché alcuni di loro percepiscono Automattic come un altro “gigante aziendale” che divora una startup scadente, pronto a spremere ogni possibile goccia di entrate dai clienti fedeli dell’app.

Molti utenti di lunga data di Day One non hanno mai sentito parlare di Automattic e sono comprensibilmente diffidenti nel vedere la loro amata app passare di mano. Sfogliando i commenti sul on Annuncio su Twitter e nell’app comunità su Facebook, la notizia ha scatenato un flusso di cancellazioni ed esportazioni mentre gli utenti esplorano alternative. Numerosi clienti sono stati scoraggiati da una particolare dichiarazione ambigua in Day One’s annuncio, che ha lasciato la porta aperta a future modifiche alla privacy dell’app:

Siate certi che al momento non ci sono piani per modificare la privacy di Day One; proteggere in modo sicuro i ricordi e creare uno spazio personale al 100% è la base su cui è stata costruita questa azienda.

Da allora la dichiarazione è stata aggiornata per essere più rassicurante per gli utenti, anche se non promette ancora esplicitamente nessun cambiamento. Contiene un suggerimento sul motivo per cui Automattic era interessato ad acquisire l’app:

Siate certi che l’impegno di Day One nel proteggere la vostra privacy rimane invariato. Proteggere in modo sicuro i ricordi e creare uno spazio personale al 100% è la base su cui è stata costruita questa azienda. (In effetti, le nostre capacità tecniche in materia di privacy sono gran parte di ciò che Automattic trova prezioso nella nostra azienda).

Non ho mai visto una comunità più impegnata con una reazione così forte a seguito di un’acquisizione. Molti sono profondamente coinvolti, avendo riversato anni della loro vita e ricordi privati ​​nel primo giorno.

“Oh grande. Trovo un’app di journaling che mi piace molto e ho investito 10 anni di voci, che vengono divorate da un pesce più grande”, un utente commentato comment nella community Facebook dell’app. “Cosa ne sarà della nostra amata app? La sicurezza, la protezione e l’integrità dei nostri dati saranno garantite? È ora di eseguire il backup di tutti i miei dati in locale”.

Gli utenti hanno preoccupazioni sull’informativa sulla privacy aggiornata di Day One e sulla possibilità che l’azienda condivida i dati con gli affiliati. Molti hanno abbracciato l’app perché era libera da qualsiasi legame con le piattaforme di social media. Si sono inseriti in questa app nel modo più vulnerabile e sono preoccupati per come verranno gestiti i loro dati privati ​​in futuro. Automattic potrebbe avere una lunga strada da percorrere per alleviare le preoccupazioni dei clienti in modo che non sentano la pressione di esportare e cercare alternative.

Come qualcuno che ha preso in considerazione l’utilizzo di Day One anni fa, penso che sarei più propenso a usarlo ora, sapendo che Automattic è di solito in esso per il lungo periodo. All’epoca sono passato da Day On perché le app vanno e vengono e non è sempre facile prevedere quali hanno il modello di business giusto per rimanere a galla.Uno dei miei peggiori incubi ricorrenti è che butto accidentalmente via i miei diari di carta o che la mia casa bruci con i miei diari dentro. Affidarsi a un’azienda per mantenere i propri dati elettronici al sicuro e privati ​​è una decisione strettamente personale.

Sapendo che dietro Day One c’è un’azienda più grande con più risorse,insieme alla leadership che portaun genuino apprezzamento per la sua tecnologia di base, sembra una scelta più sicura per un’app di journaling che sarà disponibile per i prossimi dieci anni. Il fondatore e CEO dell’azienda Paul Mayne continuerà a guidare il suo stesso team in Automattic ed è convinto che la mossa sarà vantaggiosa per “la conservazione e la longevità” dell’app. Considerata l’appassionata base di utenti di Day One nel proteggere il futuro dell’app, non vedo l’ora di vedere come Automattic gestisce la sfida di conquistare la loro fiducia.



Source link

Web Designer Freelancer Realizzazione Siti Web Serra Simone Realizzo siti web, portali ed e-commerce con focus specifici sull’usabilità, l’impatto grafico, una facile gestione e soprattutto in grado di produrre conversioni visitatore-cliente. Elaboro siti internet, seguendo gli standard Web garantendo la massima compatibilità con tutti i devices. Sviluppo e-commerce personalizzati, multilingua, geolocalizzati per potervi mettere nelle migliori condizioni di vendita. Posiziono il tuo sito su Google per dare maggiore visibilità alla tua attività sui motori di ricerca con SEO di base o avanzato.