Che cos'è la pubblicità di ricerca a pagamento?
Categories
News Sviluppo Realizzazione Siti Web Wordpress Serra Simone

Che cos’è la pubblicità di ricerca a pagamento?

Tempo di lettura: 6 minuti

Ottenere un posizionamento privilegiato nel pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP) può portare tonnellate di traffico al tuo sito, espandere la tua portata e aumentare le vendite. Sfortunatamente, tale posizionamento comporta un sacco di lavoro se prendi il percorso SEO organico (ottimizzazione dei motori di ricerca). Qual è un’opzione più semplice per vedere i tuoi URL e contenuti? Ricerca a pagamento e discuteremo di cosa si tratta, come si differenzia dalla ricerca organica e come può aiutarti in questo tutorial sull’ottimizzazione dei motori di ricerca.

Leggi: Marketing su Internet e ottimizzazione dei motori di ricerca

Cos’è la ricerca a pagamento?

Come suggerisce il nome, la ricerca a pagamento è un metodo di marketing digitale in cui gli inserzionisti pagano i motori di ricerca per inserire i loro annunci nelle SERP. Se hai mai utilizzato Google, probabilmente riconosci questi annunci, in quanto possono essere posizionati in cima a una pagina dei risultati di un motore di ricerca o verso il basso. E, mentre alcuni assomigliano ai risultati di ricerca standard in forma di testo, altri possono avere immagini e assomigliare a un carosello o un catalogo online. Per aiutare gli utenti a differenziare gli annunci di ricerca a pagamento dai risultati standard, Google inserisce la parola “Annuncio” o “Sponsorizzato” in alto.

Tutti gli annunci di ricerca a pagamento creati sono uguali? No, poiché diversi fattori determinano il loro posizionamento o ranking tra i concorrenti. Google utilizza l’asta degli annunci per determinare quali annunci mostrare e dove. A ogni annuncio nell’asta verrà assegnato un ranking dell’annuncio calcolato da Google Ads. Il ranking dell’annuncio è fondamentale per le aziende perché determina la posizione del tuo annuncio e se è idoneo a essere mostrato.

Come previsto, l’annuncio con il ranking dell’annuncio più alto raggiungerà la prima posizione, mentre quello con il secondo ranking più alto verrà posizionato nella seconda posizione e così via. Cosa determina il ranking dell’annuncio? I sei fattori di seguito.

L’offerta

Le aziende fanno offerte su frasi e parole chiave relative ai loro prodotti e servizi in un formato di asta. Quando fai un’offerta, quel numero indica a Google Ads l’importo massimo che sei disposto a pagare affinché qualcuno faccia clic sul tuo annuncio. Dal momento che paghi solo se qualcuno fa clic sull’annuncio, molti si riferiscono a questo modello di marketing come pay per click (PPC).

Le offerte possono essere modificate in qualsiasi momento e l’importo che si finisce per pagare è generalmente inferiore alla propria offerta.

Qualità dell’annuncio e della pagina di destinazione

Avrai bisogno di un annuncio pubblicitario e di una pagina a cui si collega (pagina di destinazione) per eseguire la tua campagna di ricerca a pagamento. Google Ads esaminerà il tuo annuncio e la pagina di destinazione per determinare quanto siano utili e pertinenti per un potenziale ricercatore. Questa utilità e pertinenza si rifletterà in un punteggio di qualità che puoi monitorare e migliorare tramite il tuo account Google Ads per ottenere un migliore posizionamento degli annunci.

Soglie del ranking dell’annuncio

Google Ads stabilisce soglie minime per garantire che le aziende producano annunci pubblicitari di alta qualità. Il tuo annuncio dovrà soddisfare tali soglie per essere mostrato.

Competitività all’asta

Ci sono momenti in cui due annunci con ranking simili competono per la stessa posizione. Google Ads darà a entrambi la stessa possibilità di vincere quella posizione. Se un annuncio inizia a separarsi dall’altro e la loro differenza nel ranking dell’annuncio aumenta, l’annuncio con il ranking più alto avrà maggiori possibilità di vincere. In cambio di una maggiore possibilità di vincita, l’annuncio con un ranking più alto potrebbe dover pagare un costo per clic maggiore.

Contesto di ricerca

Il contesto è fondamentale con le aste pubblicitarie. Google calcolerà il ranking dell’annuncio utilizzando diversi segnali e attributi relativi alla ricerca della persona, come ad esempio:

  • Termini di ricerca inseriti.
  • Posizione dell’utente.
  • Tempo della ricerca.
  • Natura dei termini di ricerca.
  • Tipo di dispositivo (desktop o mobile) utilizzato.
  • Altri risultati di ricerca e annunci sulla pagina.
  • E altro ancora.

Impatto previsto di altri formati di annunci ed estensioni

Puoi potenziare i tuoi annunci con informazioni aggiuntive (dette anche estensioni annuncio) come collegamenti multipli a pagine diverse del tuo sito, il tuo numero di telefono e altro ancora. Google Ads valuterà in che modo tali estensioni e altre formazioni di annunci potrebbero influire sul rendimento del tuo annuncio e lo utilizzerà come un altro fattore per determinare il posizionamento.

Leggi: I migliori software e strumenti SEO (a pagamento e gratuiti)

Quali sono i vantaggi della ricerca a pagamento?

Se vuoi indirizzare traffico di alta qualità al tuo sito o alle tue pagine, i motori di ricerca possono fornirlo. Come può aiutare la ricerca a pagamento? Offrendo i seguenti vantaggi:

  • Risultati veloci – Ottenere un posizionamento organico elevato nelle SERP può richiedere molto tempo e fatica, oltre a denaro se assumi copywriter, designer, webmaster, ecc., Per implementare le pratiche corrette. Con la ricerca a pagamento, puoi impostare una campagna pubblicitaria altamente mirata in pochissimo tempo per attirare visitatori che cercano esattamente ciò che hai da offrire in termini di prodotti o servizi.
  • Conversioni più facili – Poiché la natura della ricerca a pagamento è così mirata e precisa, puoi attirare un pubblico molto intenzionato pronto a convertire con poca persuasione necessaria semplicemente facendo un po’ di ricerca di parole chiave. Ad esempio, se vendi attrezzatura per l’allenamento e scegli come frase chiave “i migliori pantaloncini da ginnastica”, qualcuno che cerca quel termine e vede il tuo annuncio potrebbe essere molto propenso ad acquistare da te.
  • Ottimo ritorno sull’investimento – Sì, la ricerca a pagamento non è gratuita, ma puoi ottenere un ottimo rapporto qualità-prezzo da essa. Secondo Google, i marchi guadagnano $ 8 per ogni dollaro speso in pubblicità sulla piattaforma del gigante della tecnologia. Quindi, non solo i risultati sono veloci, ma sono anche sostanziali. E poiché la ricerca a pagamento in genere opera tramite un formato di offerta, il mercato determina il prezzo dell’annuncio. In altre parole, a meno che tu non abbia tonnellate di concorrenti che fanno offerte per la stessa parola chiave, probabilmente pagherai meno del prezzo massimo dell’offerta. E se necessario, puoi sempre modificare la tua offerta per mantenere le tue spese entro il budget.

Ricerca a pagamento vs. Ricerca organica

Per ottenere la maggior parte del traffico online, dovresti diversificare i tuoi sforzi di marketing e utilizzare metodi di ricerca sia a pagamento che organici. In che modo differiscono, però, quindi sai quale ha più senso per le tue esigenze in questo momento? Diamo un’occhiata a questo ora.

Come accennato, la ricerca a pagamento comporta il pagamento di un motore di ricerca come Google per visualizzare il tuo annuncio o i tuoi collegamenti nella parte superiore dei risultati di ricerca. Anche se Google inserirà la parola “Annuncio” accanto al tuo risultato, molti utenti non lo noteranno e potrebbero comunque fare clic, dandoti il ​​traffico desiderato. In effetti, potresti dire che i risultati di ricerca a pagamento come quegli annunci su Google sembrano così naturali che penseresti che siano stati “guadagnati”. Questo è il motivo per cui la ricerca a pagamento è diventata così popolare negli ultimi tempi, poiché puoi ottenere risultati di ranking rapidi con poco lavoro.

Cosa si trova appena sotto quegli annunci di ricerca a pagamento su Google? I risultati “guadagnati” o organici che derivano dall’utilizzo di tattiche di ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) come la produzione di contenuti pertinenti e di alta qualità. Mentre la SEO può richiedere molto tempo per essere implementata e potresti non vedere immediatamente i tuoi siti in cima alle SERP, la ricerca organica può portare a ricompense a lungo termine. Questo è il motivo per cui, anche se la ricerca a pagamento può essere semplice e veloce, non dovresti abbandonare la ricerca organica e utilizzare invece un mix dei due per ottenere il traffico a breve e lungo termine che desideri.

Vale la pena ricordare che mentre la ricerca a pagamento costa denaro, e molti affermano che la ricerca organica è gratuita, non è necessariamente così poiché la produzione di contenuti e l’implementazione di pratiche SEO possono richiedere molto tempo e investimenti finanziari.

Tipi di traffico: a pagamento, organico, referral

Mentre cerchi di indirizzare il traffico verso le tue pagine, ti imbatterai in questi tre tipi di traffico principali:

  • Pagato – Visitatori che visitano il tuo sito dopo aver fatto clic su un annuncio pay-per-click su un motore di ricerca, social media o sito web.
  • Organico – Traffico generato da qualcuno che fa clic sul tuo collegamento su una SERP dopo aver inserito i termini di ricerca.
  • Referral – Gli utenti che raggiungono il tuo sito tramite il traffico di referral lo hanno fatto dopo aver fatto clic su un collegamento su un altro sito Web, come un blog o un forum.

Tutorial SEO e ulteriore apprendimento

Ora che conosci gli elementi essenziali della ricerca a pagamento e la differenza tra traffico a pagamento, organico e referral, ti consigliamo di leggere i seguenti tutorial sull’ottimizzazione dei motori di ricerca e le guide di marketing digitale:

Source link

Web Designer Freelancer Realizzazione Siti Web Serra Simone Realizzo siti web, portali ed e-commerce con focus specifici sull’usabilità, l’impatto grafico, una facile gestione e soprattutto in grado di produrre conversioni visitatore-cliente. Elaboro siti internet, seguendo gli standard Web garantendo la massima compatibilità con tutti i devices. Sviluppo e-commerce personalizzati, multilingua, geolocalizzati per potervi mettere nelle migliori condizioni di vendita. Posiziono il tuo sito su Google per dare maggiore visibilità alla tua attività sui motori di ricerca con SEO di base o avanzato.

Scroll Giù