Vuoi aggiungere lo schema delle FAQ in WordPress?

L'aggiunta di uno schema di domande frequenti può aiutarti a migliorare il posizionamento SEO e la percentuale di clic organica facendo apparire le domande frequenti direttamente nei risultati di ricerca di Google.

In questo articolo, ti mostreremo come aggiungere lo schema delle FAQ in WordPress e migliorare il tuo posizionamento, passo dopo passo.

Cos'è lo schema delle FAQ?

Lo schema delle FAQ è un codice di markup intelligente noto anche come dati strutturati che puoi aggiungere alle pagine del tuo sito web per aiutare Google a identificare una sezione delle domande frequenti.

Se aggiungi lo schema delle domande frequenti, Google potrebbe scegliere di premiarti con un elenco dei risultati di ricerca ottimizzato che mostra anche le domande frequenti direttamente sotto il tuo sito web.

Questa maggiore visibilità su Google significa più traffico sul tuo sito web. Inoltre, fa sembrare il tuo sito un'autorità in materia.

Inoltre, lo schema delle domande frequenti rende i tuoi contenuti più utili per gli utenti che preferiscono l'approccio di domande e risposte.

Ecco un esempio di risultato di una FAQ:

Esempio di risultato multimediale di FAQ

Con lo schema delle FAQ, hai il controllo sulle domande e sulle risposte. Puoi personalizzare il contenuto come preferisci. Puoi persino aggiungere emoji per potenziare il tuo percentuale di clic organica (CTR).

Esempio di schema FAQ

Le tue domande frequenti possono anche essere visualizzate nelle caselle “Le persone chiedono” di Google, che è un altro potenziale aumento della visibilità.

Queste caselle vengono visualizzate per molte query di ricerca e offrono un elenco di domande aggiuntive, ciascuna collegata a un sito Web per ulteriori informazioni.

Lo schema delle domande frequenti può essere visualizzato nella casella Le persone chiedono anche

È importante notare, tuttavia, che l'aggiunta dello schema delle FAQ in WordPress non garantisce che le tue FAQ vengano visualizzate su Google, ma aumenterà le tue possibilità di essere visto.

FAQ Schema Guidelines

Prima di aggiungere lo schema delle domande frequenti alle tue pagine e ai tuoi post, è importante capire Linee guida sui contenuti di Google.

Linee guida per il contenuto dello schema delle domande frequenti

Dovresti usare lo schema delle FAQ solo se la tua pagina ha un elenco di domande con risposte. Se la tua pagina fa solo una domanda, usa il Schema QA anziché.

Non dovresti utilizzare lo schema delle FAQ per scopi pubblicitari o per domande e risposte che contengono un linguaggio violento, osceno, odioso, pericoloso o illegale.

Se la stessa domanda e risposta vengono visualizzate più volte sulla tua pagina, è importante aggiungere solo lo schema delle domande frequenti in un'istanza.

Infine, assicurati che ogni domanda includa l'intero testo della domanda e ogni risposta includa l'intero testo della risposta.

Come aggiungere lo schema delle FAQ in WordPress

Il modo più semplice per aggiungere lo schema delle FAQ in WordPress è installare un plug-in che lo gestisca per te, ma puoi farlo anche senza un plug-in.

Ecco tre semplici metodi per creare il tuo schema di domande frequenti che tratteremo in questa guida.

Metodo 1: come aggiungere lo schema delle FAQ in WordPress con All in One SEO

Il modo migliore per aggiungere lo schema delle FAQ in WordPress è con il Tutto in uno SEO Pro collegare. È il miglior plugin SEO per WordPress, utilizzato da oltre 2 milioni di siti.

La prima cosa che devi fare è installare e attivare il plugin. Per maggiori dettagli, consulta la nostra guida su come installare un plugin in WordPress.

Nota, c'è un file versione gratuita di All in One SEO disponibile. Ma hai bisogno del file versione premium per aggiungere lo schema delle FAQ in WordPress.

Dopo l'attivazione, il plug-in eseguirà una procedura guidata di configurazione. Puoi seguire le istruzioni sullo schermo per configurarlo. Se hai bisogno di ulteriore aiuto, dai un'occhiata alla nostra guida su come impostare correttamente All in One SEO per WordPress.

Procedura guidata di configurazione SEO tutto in uno

Una volta terminata la configurazione, ora ne avrai una nuova Tutto in uno SEO voce di menu nella dashboard di WordPress.

Voce di menu All in One SEO

Se hai installato la versione gratuita di All in One SEO, tutte le tue impostazioni verranno automaticamente trasferite alla versione Pro. La versione gratuita verrà disattivata automaticamente.

Ora che All in One SEO è installato e attivato, è necessario accedere alla pagina o al post in cui si desidera aggiungere lo schema delle FAQ.

Successivamente, scorri semplicemente verso il basso fino alla fine del file editor di contenuti dove vedrai Impostazioni AIOSEO. Le impostazioni dello schema vengono abilitate automaticamente per impostazione predefinita ed è possibile fare clic sul file Schema scheda per personalizzarlo.

Impostazioni dello schema SEO tutto in uno

È necessario selezionare la pagina Web per il tipo di schema e la pagina delle domande frequenti per l'opzione del tipo di pagina Web.

Dopodiché puoi iniziare ad aggiungere i campi Domanda e Risposta per la tua prima domanda FAQ. Puoi fare clic sul pulsante “Aggiungi nuovo” per aggiungere ulteriori domande.

Aggiungi domande frequenti a All in One SEO

Una volta terminato, non dimenticare di salvare le modifiche.

Tieni presente che queste domande frequenti vengono visualizzate solo nel markup dello schema. Saranno disponibili per Google, ma non per i lettori del tuo sito web. Se vuoi che anche i tuoi lettori vedano le FAQ, allora dovresti aggiungerli anche al contenuto della pagina.

Se desideri verificare se il markup dello schema delle domande frequenti è stato aggiunto correttamente, scorri verso il basso fino alla nostra sezione come testare lo schema delle FAQ di WordPress.

Metodo 2: come aggiungere lo schema delle FAQ in WordPress con contenuto strutturato (JSON-LD)

Come All in One SEO, il Contenuto strutturato (JSON-LD) Il plugin ti consente anche di aggiungere lo schema delle FAQ a qualsiasi pagina o post.

Questo plugin è gratuito, ma manca di tutte le altre funzionalità SEO fornite con All in One SEO.

La prima cosa che devi fare è installare e attivare il file Plugin di contenuto strutturato (JSON-LD). Per maggiori dettagli, consulta la nostra guida passo passo su come installare un plugin per WordPress.

Una volta installato e attivato il contenuto strutturato, visita qualsiasi pagina o post in cui desideri aggiungere lo schema delle domande frequenti. Troverai un nuovo blocco di contenuti in Editor di blocchi di WordPress.

Blocco del contenuto dello schema delle domande frequenti

Quando aggiungi il blocco del contenuto delle FAQ, verrà visualizzato un breve modulo per la tua domanda e risposta. Puoi fare clic sul pulsante “Aggiungi uno” per ulteriori domande.

Domande frequenti sullo schema e modulo di risposta

Se stai utilizzando il classico editor di WordPress, quindi noterai un nuovo pulsante nella barra dei menu. Basta fare clic per aggiungere il markup dello schema delle FAQ.

Pulsante del menu dell'editor classico dello schema delle domande frequenti

Dopo aver fatto clic su quel pulsante, verrà visualizzato un modulo. Qui è dove puoi inserire le tue domande frequenti. È sufficiente fare clic sul pulsante “Aggiungi uno” per aggiungere altre domande e risposte.

Modulo editor classico schema FAQ

Questo plug-in mostrerà le tue domande frequenti ai tuoi utenti oltre ad aggiungere il markup dello schema per Google.

Per impostazione predefinita, la domanda apparirà come un tag di intestazione e la risposta apparirà come un normale paragrafo di testo.

Se non desideri che queste domande frequenti vengano visualizzate nel front-end, fai clic sull'icona a forma di occhio accanto a ciascuna domanda per disattivarle. Ciò consente di nascondere la sezione delle domande frequenti agli utenti, ma aggiungere comunque il codice dello schema di backend per i motori di ricerca.

Attiva o disattiva lo schema delle domande frequenti sul front-end

Se desideri verificare se il markup dello schema delle domande frequenti è stato aggiunto correttamente, scorri verso il basso fino alla nostra sezione su come testare lo schema delle FAQ di WordPress.

Metodo 3: come aggiungere lo schema delle FAQ in WordPress senza un plug-in

Se desideri aggiungere lo schema delle FAQ in WordPress senza un plug-in, puoi farlo utilizzando il nostro metodo di codice manuale.

Per prima cosa dovrai generare il codice dello schema delle domande frequenti. Puoi farlo usando il FAQ Generatore di schemi JSON-LD di pagina.

Generatore di schemi di FAQ

Inizia aggiungendo le tue domande e risposte sul lato sinistro dello strumento. Puoi fare clic su “Aggiungi un'altra FAQ” per aggiungere tutte le domande necessarie.

Durante la digitazione, il markup dello schema verrà aggiornato a destra.

Aggiungi domande al generatore di schemi

Il prossimo passo è incollare il codice appena creato in WordPress. Basta fare clic su “Copia schema FAQ” per copiare il codice.

Successivamente, vai alla pagina o al post in cui desideri aggiungere lo schema delle domande frequenti.

Se utilizzi l'Editor classico, passa all'editor di testo e incolla il markup dello schema nella parte inferiore del tuo post.

Aggiungi lo schema delle domande frequenti nell'editor classico

Se utilizzi l'Editor blocchi, devi aggiungere un blocco HTML personalizzato e incollare il markup dello schema delle domande frequenti al suo interno.

Aggiungi lo schema delle FAQ nell'editor dei blocchi

Quando hai finito, fai clic su Aggiorna / Pubblica pulsante per salvare le modifiche.

Come testare lo schema delle FAQ di WordPress

Poiché il codice dello schema delle domande frequenti è specifico per Google, non puoi dire se funziona semplicemente guardando la tua pagina.

Per verificare se il martkup dello schema delle domande frequenti è corretto, puoi utilizzare la pagina di test dei risultati multimediali di Google. Inserisci semplicemente l'URL della pagina con lo schema delle domande frequenti e fai clic su “URL di prova”.

Test dei risultati multimediali di Google

Google analizzerà la tua pagina per tutti i tipi di markup dello schema, non solo per lo schema delle FAQ. Potresti visualizzare più risultati se la tua pagina utilizza altri tipi di schema.

Una volta completato il testo, espandere i risultati sotto l'intestazione “FAQ”.

Sezione dello schema delle domande frequenti sui risultati multimediali

Dovresti vedere le coppie di domande e risposte effettive che hai aggiunto alla sezione delle domande frequenti. Se questi sono corretti, allora è tutto pronto.

Se non sono corretti, torna indietro e ricontrolla di aver impostato correttamente lo schema delle domande frequenti.

Risultati del test dello schema delle domande frequenti

Se gli elementi corretti non vengono ancora visualizzati, ti consigliamo svuotare la cache di WordPress perché a volte la memorizzazione nella cache dei plug-in potrebbe mostrare a Google una versione obsoleta dei tuoi contenuti.

Ci auguriamo che questo articolo ti abbia aiutato a imparare come aggiungere facilmente lo schema delle FAQ in WordPress. Potresti anche voler vedere il nostro guida SEO definitiva per WordPress per migliorare le tue classifiche e i nostri comprovati suggerimenti su come aumentare il traffico del tuo blog.

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti al nostro Canale Youtube per i tutorial video di WordPress. Puoi trovarci anche su Twitter e Facebook.

Il post Come aggiungere lo schema delle FAQ in WordPress (3 metodi) è apparso per primo WPBeginner.



Source link

Web Designer Freelancer Realizzazione Siti Web Serra Simone

Realizzo siti web, portali ed e-commerce con focus specifici sull’usabilità, l’impatto grafico, una facile gestione e soprattutto in grado di produrre conversioni visitatore-cliente. Elaboro siti internet, seguendo gli standard Web garantendo la massima compatibilità con tutti i devices. Sviluppo e-commerce personalizzati, multilingua, geolocalizzati per potervi mettere nelle migliori condizioni di vendita. Posiziono il tuo sito su Google per dare maggiore visibilità alla tua attività sui motori di ricerca con SEO di base o avanzato.

Web Designer Freelancer Realizzazione Siti Web Serra Simone Realizzo siti web, portali ed e-commerce con focus specifici sull’usabilità, l’impatto grafico, una facile gestione e soprattutto in grado di produrre conversioni visitatore-cliente. Elaboro siti internet, seguendo gli standard Web garantendo la massima compatibilità con tutti i devices. Sviluppo e-commerce personalizzati, multilingua, geolocalizzati per potervi mettere nelle migliori condizioni di vendita. Posiziono il tuo sito su Google per dare maggiore visibilità alla tua attività sui motori di ricerca con SEO di base o avanzato.