Se hai un negozio WooCommerce, quasi sicuramente avrai prodotti fuori produzione ad un certo punto della vita del tuo negozio.

Il tuo elenco di prodotti cambia continuamente e potresti sostituire i prodotti con nuove versioni (e interrompere quelle vecchie), cambiare la tua strategia di magazzino, ecc.

Quando ciò accade, ti trovi di fronte a una domanda importante: cosa fai con i prodotti WooCommerce fuori produzione?

Bene, parliamo velocemente di cosa dovresti non fare. Non vuoi mai eliminare semplicemente i tuoi prodotti di fine vita, per diversi motivi che discuteremo in questo post. Ma non vuoi nemmeno confondere gli utenti facendo sembrare che possano ancora acquistare prodotti fuori produzione.

In questo post imparerai tutto ciò che devi sapere sulla gestione dei prodotti dismessi di WooCommerce:

Alla fine, saprai perché e come impostare uno stato di stock fuori produzione dedicato che puoi utilizzare per contrassegnare chiaramente i prodotti come fuori produzione senza eliminarli o confondere gli utenti:

Approfondiamo…

Perché non semplicemente eliminare o nascondere i prodotti interrotti di WooCommerce?

Se interrompi un prodotto, il tuo primo pensiero potrebbe essere che dovresti semplicemente eliminare il prodotto o forse nasconderlo completamente dal tuo negozio.

Ecco alcuni motivi per cui è una cattiva idea:

I prodotti fuori produzione possono ancora essere preziosi per la SEO

Uno dei motivi principali per cui non vuoi eliminare o nascondere completamente i tuoi prodotti fuori produzione è che possono ancora essere una preziosa fonte di traffico sui motori di ricerca.

Probabilmente hai lavorato duramente per classifica i tuoi prodotti nella ricerca in primo luogo, e quel traffico non scompare solo perché hai smesso di immagazzinare il prodotto.

Mantenendo pubblici i prodotti fuori produzione, puoi comunque connetterti con quei visitatori e incoraggiarli a navigare nel tuo negozio e ad acquistare altri prodotti.

Se noti un traffico/interesse sostenuto per un determinato prodotto fuori produzione, anche questo potrebbe essere un indicatore del fatto che dovresti considerare di riportare quel prodotto o di lanciare qualcosa di simile.

Ovviamente, vorrai assicurarti di non ingannare gli utenti che effettuano ricerche, quindi dovresti sempre:

  1. Contrassegna chiaramente i prodotti come fuori produzione.
  2. Suggerisci prodotti simili disponibili (se possibile) in modo da soddisfare comunque il loro intento di ricerca.

Tratteremo come fare queste ultime due cose più avanti nel post.

È fonte di confusione per gli acquirenti che hanno acquistato quell’articolo

Oltre ad aiutare il tuo negozio a connettersi con nuovi clienti nei motori di ricerca, mantenere i contenuti pubblici per i tuoi prodotti fuori produzione è utile anche per i tuoi clienti esistenti che potrebbero aver acquistato quell’articolo.

Gli acquirenti potrebbero voler cercare dettagli sul prodotto in futuro, il che richiede la navigazione nella pagina del prodotto. L’ho fatto personalmente diverse volte.

Se elimini o nascondi il prodotto, gli acquirenti potrebbero essere confusi e chiedersi perché non possono vedere il prodotto anche se l’hanno acquistato dal tuo negozio.

Si incasina con i tuoi rapporti

Se nascondi semplicemente i tuoi prodotti, questo non è un problema. Ma se stai pensando di eliminare completamente i prodotti fuori produzione, questo è un grosso problema per i rapporti del tuo negozio.

Anche se hai interrotto il prodotto, vorrai comunque essere in grado di tener conto dei suoi dati di vendita nei tuoi rapporti. Ad esempio, forse stai pensando di lanciare un prodotto simile e vuoi vedere come potrebbe funzionare. Oppure potresti eseguire un numero qualsiasi di altri rapporti.

Mantenere il prodotto garantisce che i tuoi rapporti siano accurati e non sai mai quando avere quei dati potrebbe essere utile in futuro.

Ok, allora perché non contrassegnarli semplicemente come esauriti?

Se ti ho convinto che è una cattiva idea eliminare o nascondere i tuoi prodotti fuori produzione, il tuo prossimo pensiero potrebbe essere che la soluzione migliore è semplicemente contrassegnare i prodotti fuori produzione come esauriti.

Dopotutto, sono prodotti esauriti in un modo.

Ma c’è un problema con questo:

Se un prodotto è esaurito, ciò implica che lo sarà di nuovo disponibile ad un certo punto. Ma se il prodotto è veramente fuori produzione, non tornerà mai più (almeno non per il prossimo futuro).

Fondamentalmente, stai confondendo i tuoi acquirenti e forse anche facendo loro pensare che dovrebbero rimandare i loro acquisti fino a quando il prodotto non torna in magazzino (invece di acquistare un altro prodotto dal tuo negozio).

Questo approccio complica anche l’amministrazione del tuo negozio, poiché quei prodotti verranno visualizzati nei rapporti sullo stato delle scorte anche se sono fuori produzione.

Il modo giusto per gestire i prodotti fuori produzione WooCommerce

Esempio di prodotti fuori produzione WooCommerce

A questo punto, abbiamo parlato del motivo per cui i prodotti fuori produzione sono importanti da tenere in giro per la SEO e altri motivi, ma perché non è una buona idea contrassegnarli semplicemente come esauriti.

Quindi, qual è il modo “giusto” di gestire i prodotti a fine vita?

Bene, la soluzione ideale è avere un qualche tipo di stato delle scorte di WooCommerce fuori produzione che ti permetta di creare una distinzione speciale solo per i prodotti fuori produzione.

In questo modo puoi:

  • Contrassegna chiaramente i prodotti fuori produzione come “fuori produzione” e i prodotti temporaneamente esauriti come “non disponibili”.
  • Aggiungi un messaggio personalizzato per spiegare cosa sta succedendo, se necessario.
  • Filtra facilmente i prodotti fuori produzione nei rapporti di backend.

Oltre a impostare uno stato di esaurimento delle scorte dedicato, potresti anche voler modificare leggermente il prodotto, in particolare la breve descrizione.

Ad esempio, potresti utilizzare la breve descrizione per indirizzare le persone a un prodotto simile che è ancora disponibile per l’acquisto.

Come configurare un plug-in per prodotti fuori produzione WooCommerce

Plugin per prodotti fuori produzione WooCommerce

Per implementare le tattiche di cui sopra e gestire i prodotti a fine vita nel tuo negozio, puoi utilizzare il plugin WooCommerce Discontinued Products di Barn2.

Questo è un plugin premium conveniente che ti aiuta a implementare quanto segue:

  • Stato delle scorte dismesse dedicate – otterrai uno stato di stock dedicato che puoi assegnare ai prodotti, proprio come “In stock”, “Esaurito” e “In arretrato”.
  • Messaggio personalizzato – puoi aggiungere uno speciale messaggio personalizzato ai prodotti fuori produzione per aiutare a spiegare la situazione agli acquirenti.
  • Supporto per la variazione del prodotto – per i prodotti variabili, è possibile contrassegnare variazioni specifiche come fuori produzione pur rendendo disponibili per l’acquisto le altre varianti.
  • Controlla la visibilità – puoi ancora includere i prodotti fuori produzione nelle pagine del tuo negozio e delle categorie. Oppure puoi nasconderli dalle funzioni del tuo negozio mentre rendi la pagina pubblica (e indicizzabile per SEO).
  • integrazioni – il plugin funziona bene con altri Plugin WooCommerce di cui abbiamo scritto come Tabella dei prodotti WooCommerce (il nostro tutorial) e Tempi di consegna di WooCommerce (il nostro tutorial).

Il plug-in WooCommerce Discontinued Products parte da soli $ 49 per l’utilizzo su un singolo negozio e viene fornito con una garanzia di rimborso di 30 giorni.

Ecco come usarlo:

1. Attiva il plug-in e configura le impostazioni globali

Per iniziare, installa e attiva il plug-in WooCommerce Discontinued Products. Se non l’hai già fatto, dovrai prima acquistare una licenza.

Una volta fatto, vai su WooCommerce → Impostazioni → Prodotti → Prodotti fuori produzione per attivare il plugin con la tua chiave di licenza e configurare alcune impostazioni di base di alto livello.

Configura le impostazioni del plugin

Innanzitutto, puoi scegliere il Testo interrotto. Questo è il testo/messaggio di avviso principale che verrà visualizzato per i prodotti fuori produzione. Ecco un esempio di dove viene visualizzato:

Dove appare il testo interrotto

Se vuoi indirizzare gli acquirenti ad altri prodotti, potresti voler rendere il messaggio un po’ più lungo e offrire alcune alternative (come dire alle persone di cercare nel tuo negozio).

In secondo luogo, puoi scegliere se nascondere o meno i prodotti fuori produzione dal tuo negozio. Anche se selezioni questa casella, i tuoi prodotti fuori produzione saranno comunque visibili ai motori di ricerca e a chiunque inserisca direttamente l’URL. Nascondere i prodotti significa semplicemente che non verranno visualizzati nelle pagine del tuo negozio/categoria.

2. Contrassegnare i prodotti o le variazioni come non più in produzione

Ora puoi entrare e contrassegnare singoli prodotti (o varianti di prodotto) come sospesi.

Per prodotti semplici, vai su Inventario scheda del Dati del prodotto casella e impostare il Stato delle scorte a Fuori produzione:

Contrassegno di prodotti semplici come fuori produzione

Per i prodotti variabili, puoi andare su Variazioni scheda e modifica la variazione specifica che desideri contrassegnare come interrotta. Quindi, imposta il Stato delle scorte menu a discesa per quella variante a Fuori produzione:

Contrassegno delle variazioni come interrotto

Con questo approccio, la variante non apparirà più come opzione sul frontend del tuo negozio, ma sarai comunque in grado di vederla nel backend e nei tuoi report.

E questo è tutto per la configurazione del plugin! Ma esaminiamo alcune altre modifiche e suggerimenti che potresti voler implementare…

Se desideri aggiungere un contesto aggiuntivo sul motivo per cui un prodotto è fuori produzione, puoi utilizzare il Breve descrizione del prodotto per aggiungere del testo sul prodotto fuori produzione. Questo apparirà sotto il Testo interrotto che hai inserito nel primo passaggio.

Questo può anche essere un buon punto per consigliare prodotti simili che sono ancora disponibili.

Oltre alla breve descrizione, un altro buon modo per promuovere altri prodotti è impostare prodotti correlati, upsell e cross-sell. Puoi utilizzare queste funzionalità per spingere i visitatori verso i prodotti che offri ancora.

4. Cambia il colore del testo interrotto se necessario

Per impostazione predefinita, il messaggio di testo interrotto appare in rosso, che è un bel colore accattivante. Tuttavia, potresti avere situazioni in cui desideri cambiare il colore di questo testo.

Il WooCommerce Il plug-in Prodotti fuori produzione non include un’opzione integrata per modificare il colore del testo, ma puoi facilmente risolvere il problema con alcuni semplici CSS personalizzati.

Puoi aggiungere il CSS personalizzato aprendo WordPress Customizer e andando su CSS aggiuntivo sezione.

Ecco il codice: basta sostituire il codice esadecimale a sei cifre nell’esempio con il colore che si desidera utilizzare:

.woocommerce div.product .discontinued {
color: #0274be;
}
Cambia il colore

Come filtrare i prodotti fuori produzione nella dashboard?

La cosa bella di avere uno stato di stock interrotto dedicato è che puoi usarlo nei tuoi filtri e nei tuoi rapporti.

Ad esempio, per visualizzare rapidamente un elenco dei prodotti fuori produzione, puoi utilizzare il pulsante Filtra per stato delle scorte menu a discesa e selezionare Fuori produzione:

Come filtrare i prodotti fuori produzione

Ottimizza oggi i tuoi prodotti WooCommerce fuori produzione

Praticamente tutti i negozi WooCommerce avranno prodotti fuori produzione ad un certo punto. Ma con il giusto approccio, puoi comunque utilizzare quei prodotti per attirare traffico verso il tuo negozio e fornire informazioni ai tuoi clienti.

In questo post, hai imparato il modo migliore per gestire i prodotti fuori produzione nel tuo negozio e come creare uno stato di magazzino fuori produzione dedicato utilizzando il WooCommerce Plugin Prodotti fuori produzione.

Se vuoi iniziare, puoi utilizzare il pulsante qui sotto:

Hai ancora domande sulla gestione dei prodotti fuori produzione sul tuo WooCommerce negozio? Fateci sapere nei commenti!

Source link

Web Designer Freelancer Realizzazione Siti Web Serra Simone Realizzo siti web, portali ed e-commerce con focus specifici sull’usabilità, l’impatto grafico, una facile gestione e soprattutto in grado di produrre conversioni visitatore-cliente. Elaboro siti internet, seguendo gli standard Web garantendo la massima compatibilità con tutti i devices. Sviluppo e-commerce personalizzati, multilingua, geolocalizzati per potervi mettere nelle migliori condizioni di vendita. Posiziono il tuo sito su Google per dare maggiore visibilità alla tua attività sui motori di ricerca con SEO di base o avanzato.