Come indirizzare il traffico al tuo sito con i contenuti
Categories
News Sviluppo Realizzazione Siti Web Wordpress Serra Simone

Come indirizzare il traffico al tuo sito con i contenuti

Tempo di lettura: 5 minuti

Potresti avere il sito web più bello del mondo, ma senza contenuti solidi e pertinenti che riempiono le sue pagine, non molti visitatori lo vedranno. Per aiutarti a ottenere il traffico del sito che desideri, ti sveleremo diversi suggerimenti che i tuoi contenuti dovrebbero seguire.

Suggerimenti per creare contenuti che generano traffico

Avere ottimi contenuti è un ottimo modo per indirizzare il traffico organico al tuo sito web. Ecco alcuni suggerimenti che possono aiutarti a creare ottimi contenuti che inizialmente attirino i visitatori e li facciano tornare per ulteriori informazioni.

Presta molta attenzione ai tuoi titoli

Al giorno d’oggi le persone cercano una gratificazione immediata. Invece di fare clic su vari collegamenti per leggere ciò che hanno cercato, è più probabile che un visitatore esamini i titoli nei risultati di ricerca e scelga quello che attira maggiormente la sua attenzione. Per questo motivo, dovrai assicurarti che i titoli siano tutto ciò che possono essere. In caso contrario, anche un articolo fantastico e ricco di dettagli potrebbe passare inosservato.

Scrivere titoli accattivanti può richiedere un sacco di pratica, ma strumenti come il generatore di titoli gratuito di Sumo possono semplificare il compito. Usalo o qualcosa di simile per mettere in pratica le tue abilità di scrittura di titoli o vai sui siti dei tuoi concorrenti per vedere cosa stanno scrivendo. Anche se non dovresti copiarli, puoi avere una rapida idea di cosa funziona nel tuo settore.

Leggi: Errori SEO comuni

Crea contenuti utili e rispondi alle domande

Uno dei modi più semplici per creare contenuti che generano traffico è rispondere a una domanda che è:

  1. Viene chiesto molto
  2. Non si risponde correttamente

Rispondendo correttamente a questa domanda con i tuoi contenuti, puoi intervenire per salvare la situazione ed essere visto come una figura autoritaria che può aiutare le persone con altre domande e bisogni.

Google e altri motori di ricerca hanno una funzione primaria: dare alle persone risposte alle domande che si pongono. Se i tuoi contenuti forniscono queste risposte, i motori di ricerca indirizzeranno i visitatori al tuo sito.

Per quanto riguarda come trovare le domande a cui rispondere, questo richiede un approccio su più fronti. Innanzitutto, aiuta a conoscere e comprendere il tuo pubblico, in modo da poter affrontare le loro esigenze, paure, punti deboli, ecc. In secondo luogo, puoi utilizzare strumenti di ricerca per parole chiave per rendere il lavoro molto più semplice.

E terzo, puoi trovare domande a cui rispondere utilizzando tu stesso un motore di ricerca. Ad esempio, puoi andare su Google e digitare una possibile domanda che il tuo pubblico potrebbe avere. Da lì, puoi trovare molte più domande che stanno facendo, quindi puoi iniziare a creare contenuti che rispondano a loro.

Quando crei contenuti con domande e risposte, ecco alcuni semplici passaggi che puoi seguire:

  1. Trova una domanda popolare rilevante per il tuo pubblico eseguendo ricerche per parole chiave tramite uno strumento, un motore di ricerca, ecc.
  2. Rispondi a questa domanda con un articolo approfondito, ricco di parole chiave e abbastanza lungo da fornire i dettagli necessari al lettore e farti notare dai motori di ricerca.
  3. Modifica e pubblica l’articolo sul tuo sito.
  4. Ripeti i passaggi 1-3 per i contenuti futuri, assicurandoti di scegliere nuove domande, in modo che il tuo sito non diventi obsoleto.

Leggi: Suggerimenti per il marketing dei contenuti

Crea post di elenco

Hai notato come alcuni siti come Buzzfeed amano usare i numeri nei titoli, come 28 grafici che ti aiuteranno a iniziare a mangiare più sano immediatamente? Questi sono post di elenchi e sono ovunque su Internet per una ragione principale: i numeri attirano l’attenzione e fanno miracoli come trigger psicologico.

Inserendo un numero nel titolo e creando un post di elenco, trasmetti al lettore che il tuo contenuto è un pugno: gli dà un sacco di soldi per il dollaro. E in termini di facilità d’uso, i post delle liste sono generalmente facili da scansionare, il che è essenziale in un’epoca in cui abbiamo così tante (o troppe) informazioni a portata di mano.

Usa contenuti lunghi

Tutti i tuoi contenuti devono avere una certa lunghezza? Non necessariamente, a condizione che tu copra interamente gli argomenti e dia ai tuoi visitatori le risposte che desiderano. Tuttavia, la ricerca mostra che i contenuti più lunghi possono essere più vantaggiosi per una serie di motivi. Per cominciare, i contenuti più lunghi tendono a classificarsi meglio rispetto ai loro omologhi più brevi. Inoltre tende ad essere più rilevante per l’attualità, cosa che Google tiene in considerazione quando si posiziona. I contenuti di lunga durata possono aumentare le conversioni essendo più convincenti per i clienti e possono anche portare a più condivisioni sui social.

Includi contenuti sempreverdi

Sebbene sia una buona idea creare nuovi contenuti per mantenere i tuoi visitatori sulle spine, i contenuti sempreverdi sono un must. Cosa sono i contenuti evergreen? È qualcosa che mantiene la rilevanza nel tempo e non diventa mai stantio, a differenza degli articoli di notizie. Esempi di contenuti sempreverdi includono guide di riferimento, tutorial pratici, recensioni di prodotti, informazioni che potresti trovare in un’enciclopedia e domande frequenti.

Avendo tali contenuti sul tuo sito, puoi raccogliere diversi vantaggi legati al traffico tramite nuovi lead, traffico di ricerca e condivisioni social. Oltre a questi vantaggi, i contenuti sempreverdi possono anche riempire il tuo sito di pagine che hanno un valore duraturo, costruire autorità, educare i visitatori e attirare collegamenti.

Per dirla semplicemente, pensa ai contenuti sempreverdi come alle domande che le persone faranno sempre. Rispondendo, puoi ottenere un flusso costante di traffico ora e in futuro. Ma poiché le informazioni a volte possono cambiare, assicurati che le tue siano aggiornate secondo necessità.

Attira influencer con i tuoi contenuti

Gli influencer sono persone con un enorme seguito che possono ottenere rapidamente tonnellate di Mi piace, condivisioni e collegamenti ai loro contenuti. Se puoi sfruttare gli influencer per i tuoi contenuti, puoi ottenere un enorme aumento del traffico in un breve lasso di tempo.

Per ottenere l’approvazione o l’attenzione di un influencer nel tuo settore, dovrai creare contenuti che gli piacciano. Per farlo, usa uno strumento di ricerca di influencer o cerca il loro indirizzo email diretto. Guarda i loro social media e individua gli argomenti caldi su cui si concentrano più di altri. Una volta trovato quel tema comune, affrontalo con i tuoi contenuti. Quindi, fai del tuo meglio per assicurarti che l’influencer veda i tuoi contenuti, in modo che possano condividerli con il loro vasto pubblico.

Leggi: I migliori consigli per l’ottimizzazione dei social media

Riutilizza i tuoi contenuti esistenti

Creare costantemente nuovi contenuti può richiedere molto tempo. E mentre è necessario, puoi concederti una pausa mentre dai al tuo sito un aumento del traffico riutilizzando i contenuti esistenti su altri mezzi.

Ad esempio, potresti convertire un post di un blog esistente in un podcast, che trasforma un contenuto in due e offre al tuo pubblico più piattaforme tra cui scegliere. Puoi convertire una presentazione esistente in un’infografica, inserire immagini su una bacheca Pinterest, trasformare i webinar in video, utilizzare le statistiche per creare thread di Twitter, interviste in eBook e così via.

Sii coerente

Ci sono due ragioni principali per essere coerenti quando pubblichi i tuoi contenuti. Innanzitutto, crea uno schema che il tuo pubblico può seguire e aspettarsi con impazienza. E in secondo luogo, la coerenza dice a Google che sei una fonte di informazioni affidabile.

Poiché la pubblicazione di contenuti può diventare complicata e confusa, la soluzione migliore per mantenere la coerenza è utilizzare un calendario dei contenuti. Tale strumento semplifica la pianificazione dei contenuti e la visualizzazione di come verranno rilasciati al pubblico.

Cosa puoi usare come calendario dei contenuti? Dipende da te, ma alcune scelte popolari includono una buona vecchia penna e un pezzo di carta, un foglio di calcolo, un calendario editoriale o un’app di gestione dei progetti come Asana o Trello.

Leggi: Miglior software SEO per il 2021 (strumenti a pagamento e gratuiti)

Source link

Web Designer Freelancer Realizzazione Siti Web Serra Simone Realizzo siti web, portali ed e-commerce con focus specifici sull’usabilità, l’impatto grafico, una facile gestione e soprattutto in grado di produrre conversioni visitatore-cliente. Elaboro siti internet, seguendo gli standard Web garantendo la massima compatibilità con tutti i devices. Sviluppo e-commerce personalizzati, multilingua, geolocalizzati per potervi mettere nelle migliori condizioni di vendita. Posiziono il tuo sito su Google per dare maggiore visibilità alla tua attività sui motori di ricerca con SEO di base o avanzato.

Scroll Giù