David Gwyer ha rilasciato il suo Domande frequenti flessibili collegare un anno fa tramite il suo sito WPGO Plugin. Tuttavia, dopo un mese di aggiornamenti, il progetto sembrava essere uscito dai radar, almeno fino all’inizio di questa settimana, quando ha rilasciato una massiccia revisione che si integra maggiormente con l’editor di blocchi.

Il plugin crea un tipo di post personalizzato per la gestione dei singoli set di FAQ. Questa parte del plugin utilizza la classica interfaccia dell’editor invece di fare affidamento sul sistema a blocchi.

Schermata Modifica/Nuova FAQ.

Certo, l’esperienza dell’editor classico è sempre stridente ogni volta che carico un plugin che lo utilizza. I post delle domande frequenti non hanno un’area di contenuto. I dati vengono salvati come metavalori, quindi non è necessario che funzionino necessariamente con l’editor di blocchi. Tuttavia, mi piacerebbe vedere un plugin come questo spostare la sua interfaccia principale.

La schermata di gestione è la stessa di post, pagine e altri tipi di post e l’aggiunta di una nuova FAQ è semplice. Il plugin presenta agli utenti una meta box per l’aggiunta di set di domande e risposte, che utilizza l’interfaccia TinyMCE per la digitazione.

Esiste anche una tassonomia del gruppo di domande frequenti per classificare i post delle domande frequenti. Questo dovrebbe tornare utile per i siti informativi che necessitano di un’organizzazione più stretta. Il plugin offre anche a [flexible-faqs] shortcode, che gli utenti classici possono inserire nei propri post e pagine. Tuttavia, altri vorranno approfittare dei suoi blocchi.

Il plug-in viene fornito con tre blocchi per l’output di post FAQ espandibili:

Ciascuno dei blocchi consente agli utenti finali di selezionare una FAQ pubblicata o un gruppo di FAQ. Possono quindi scegliere un “tema”, che può essere personalizzato.

Editor di WordPress che mostra un blocco di FAQ in stile box con caselle separate per ciascuna delle domande.
Domande frequenti in stile box con tema predefinito.

Gli utenti dovranno probabilmente personalizzare il tema delle FAQ perché l’output del plug-in ha alcuni stili che annullano le impostazioni predefinite del tema, in particolare i suoi colori.

Il selettore di colori utilizzato nelle opzioni di ciascun blocco è diverso dal nucleo e sembra fuori posto. Tuttavia, gli utenti possono ancora selezionare dai colori definiti dal tema, ad eccezione dell’impostazione del bordo. Per qualche motivo, il colore del bordo utilizza un controllo di selezione completamente diverso. Nonostante ciò, sono stato comunque in grado di allineare l’output con il mio tema.

Editor di blocchi di WordPress con un blocco FAQ di diverse domande e risposte. La barra laterale mostra le opzioni personalizzate selezionate.
FAQ in stile fisarmonica con tema personalizzato.

I blocchi offrirebbero un’esperienza utente più fluida se si appoggiassero a più controlli e componenti di blocco integrati di WordPress. L’uso delle caratteristiche principali del colore e del bordo sarebbe un buon punto di partenza. Tuttavia, offrire l’accesso alla tipografia, all’allineamento completo o ampio, all’allineamento del testo e altro darebbe agli utenti una maggiore flessibilità con il design.

Attualmente non sono un fan dell’approccio a tre blocchi. Dai miei test, non vedo un motivo per separarli. Ognuno fa la stessa cosa con stili leggermente diversi. Invece di dividere i blocchi, vorrei vedere un singolo blocco FAQ che si concentra sui controlli di progettazione. Il plug-in potrebbe comunque offrire i tre layout di base come variazioni che sono essenzialmente preimpostazioni di impostazioni specifiche: ecco a cosa serve il sistema di variazione.

Abbandonerei del tutto il sistema del “tema”. Quindi, usa gli stili di blocco per diversi design predefiniti e aggiungi controlli extra per personalizzare funzionalità più specifiche.

in ogni caso, il versione pro si basa molto sul sistema di temi a blocchi del plugin. Mentre la copia gratuita offre una manciata di temi, l’aggiornamento commerciale ne ha oltre 100. Non è qualcosa che sarebbe facile tornare indietro a questo punto. La cosa che redime è che le personalizzazioni dell’utente sono memorizzate nel database e possono riutilizzare questi temi modificati in tutto il sito.

Indipendentemente da eventuali pignoli che ho, l’aggiornamento alla versione 0.5.10 fa passi da gigante rispetto alle versioni precedenti. Il plugin è semplicissimo da installare e da eseguire. Ho creato alcuni post di FAQ e li ho inseriti nelle pagine in pochi minuti.

Il plugin è anche compatibile con ARIA e accessibile. Non ho avuto problemi a testarlo dalla tastiera.

Gli script front-end del plugin per l’apertura e la chiusura delle schede non sembrano caricarsi quando si utilizza un tema basato su blocchi. Non sono sicuro che questo sia un problema del plugin o un bug con Gutenberg. Non dovrebbe scoraggiare la maggior parte degli utenti a questo punto, ma dovrebbe essere affrontato prima del lancio di WordPress 5.9 con il supporto dei temi a blocchi.

Il plugin non è l’ideale per ogni situazione. Per coloro che hanno più pagine o elenchi di domande frequenti, offre un percorso facile per gestirli. Per i siti con solo una o due sezioni di domande e risposte, è probabilmente eccessivo.

Per quest’ultimo gruppo, Jordy Meow’s Blocco FAQ plugin ha molto più senso. Consente agli utenti di creare una FAQ direttamente nel post o nella pagina, ma non fornisce una posizione centrale per la gestione di più FAQ.

Source link

Web Designer Freelancer Realizzazione Siti Web Serra Simone Realizzo siti web, portali ed e-commerce con focus specifici sull’usabilità, l’impatto grafico, una facile gestione e soprattutto in grado di produrre conversioni visitatore-cliente. Elaboro siti internet, seguendo gli standard Web garantendo la massima compatibilità con tutti i devices. Sviluppo e-commerce personalizzati, multilingua, geolocalizzati per potervi mettere nelle migliori condizioni di vendita. Posiziono il tuo sito su Google per dare maggiore visibilità alla tua attività sui motori di ricerca con SEO di base o avanzato.