In questo tutorial sul web design, discuteremo alcuni degli errori comuni di progettazione dell’esperienza utente che gli sviluppatori e i designer web tendono a commettere, il che potrebbe comportare un’esperienza scadente per gli utenti che visitano il tuo sito web. Questo, a sua volta, potrebbe influenzare le visite ripetute, le vendite e persino il tuo posizionamento nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP).

Suggerimenti per evitare errori di progettazione dell’esperienza utente (UX)

Un sito web svolge un ruolo enorme nel determinare come i potenziali clienti percepiscono il tuo marchio. Se il sito offre un solido esperienza utente (UX), avrai maggiori possibilità di creare fiducia e convertire quei potenziali clienti in clienti fedeli. Cosa può impedire che si verifichi un’esperienza utente solida? I seguenti errori di progettazione UX. Quindi, se stai per costruire un nuovo sito o ne hai uno esistente, assicurati di evitare questi errori UX a tutti i costi.

Bassa velocità

Cosa rende “lento” un sito web? Se il caricamento richiede più di quattro secondi. Inoltre, se un utente sta visitando il tuo sito Web su dispositivo mobile, devi dimezzare quel numero, poiché gli utenti di smartphone richiedono velocità ancora più elevate.

Un sito lento non solo crea un’esperienza utente negativa, ma può anche ostacolare i tuoi sforzi di ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) e nasconderti dai potenziali clienti. Per migliorare la velocità del sito e potenziare la tua UX, prova quanto segue:

  • Assicurati che il tuo codice sia pulito evitando stili in linea, spazi bianchi eccessivi e tonnellate di commenti inutili o ridondanti.
  • Comprimi le tue immagini.
  • Metti nella cache il tuo sito. Se utilizzi WordPress, ci sono molti plug-in di cache per aiutarti a raggiungere questo obiettivo di potenziamento delle prestazioni. Alcune società di web hosting offrono anche la memorizzazione nella cache.

Leggi: Come ottimizzare le prestazioni del tuo sito web.

Avere un design non reattivo

Sviluppare con un design reattivo in mente è un must. In altre parole, devi assicurarti che il tuo sito web abbia un bell’aspetto e funzioni bene in vari ambienti in modo che tutti i visitatori abbiano un’esperienza utente piacevole, indipendentemente da come stanno visualizzando il sito, sia tramite dispositivo mobile, tablet, laptop, o schermi televisivi.

Il tuo sito si adatta alle dimensioni dello schermo di un utente, indipendentemente dal fatto che lo stia visualizzando su smartphone, laptop, tablet, ecc.? Ha un bell’aspetto su schermi grandi e piccoli? Se puoi rispondere sì a queste domande, allora hai un design reattivo. E grazie a quel design, gli utenti rimarranno sul tuo sito più a lungo e rimarranno coinvolti, il che aumenta la probabilità che tu li converta in clienti. Garantisce inoltre che la navigazione e il contenuto del tuo sito siano utilizzabili e leggibili come previsto.

Che aspetto ha il design di un sito non reattivo? È uno che non è ottimizzato per i dispositivi mobili, il che è un no-no al giorno d’oggi, dal momento che così tante persone usano i loro telefoni per navigare sul Web. Un design non reattivo è anche difficile da navigare, ha scarsa leggibilità e qualità dell’immagine quando si passa da un dispositivo all’altro e produce un’esperienza utente complessiva negativa.

Per impedirti di sviluppare un sito con un design non reattivo, inizia in piccolo. Testa il sito per assicurarti che venga caricato correttamente su piccoli schermi e dispositivi mobili. Una volta fatto, puoi passare a schermi e dispositivi più grandi, come tablet e computer.

Puoi anche utilizzare strumenti per assicurarti che il design del tuo sito web sia reattivo, come i moduli CSS3 e le query multimediali per aiutarti a regolare rapidamente il contenuto in base alle diverse dimensioni dello schermo e del dispositivo.

Leggi: Come migliorare il design UX del tuo sito web.

Navigazione scadente

Un visitatore dovrebbe essere in grado di spostarsi senza problemi da una sezione all’altra del tuo sito. Se non possono, non saranno in grado di trovare i tuoi contenuti, il che ridurrà la UX e distruggerà le tue conversioni.

Alcuni suggerimenti per assicurarti che il tuo sito web sia facilmente navigabile includono:

  • Testare la navigazione sul cellulare per assicurarsi che sia reattiva.
  • Seguendo una struttura semplice con la barra di navigazione e rimuovendo il disordine.
  • Fare in modo che le barre laterali si distinguano dal resto del contenuto.
  • Garantire che i colori dei collegamenti cambino una volta cliccati, in modo che gli utenti sappiano dove hanno visitato e cosa resta da vedere.
  • Limitare l’uso dei pulsanti agli inviti all’azione (CTA).
  • Denominare i collegamenti ipertestuali in modo chiaro e logico.
  • Analizzare la navigazione degli utenti tramite strumenti di valutazione.

Non rendere i tuoi contenuti scansionabili

Quando visiti un sito web per la prima volta, leggi ogni singola parola che vedi o la sfiori? Probabilmente è quest’ultimo, poiché la maggior parte di noi non ha la pazienza di dedicare un sacco di tempo a un singolo sito e anche leggere online è più difficile. Secondo le statistiche, la lettura del testo su uno schermo richiede il 25% in più rispetto alla stampa, motivo per cui assicurarsi che i contenuti siano facilmente scansionabili è un must.

Di fronte a un enorme muro di testo, molti visitatori non leggeranno una sola parola, anche se l’argomento li interessa. Aggiungi tutte le distrazioni su una pagina, come video, foto, collegamenti ipertestuali e animazioni, e non c’è da meravigliarsi se rendere i contenuti scansionabili è così essenziale per una buona esperienza utente.

Per rendere i tuoi contenuti scansionabili in modo da poter migliorare la UX del tuo sito, procedi come segue:

  • Usa molto spazio bianco per evitare che lo schermo dell’utente appaia sovraccarico di informazioni. Puoi farlo mantenendo i paragrafi brevi, usando i sottotitoli e gli elenchi puntati.
  • Evidenzia le parole chiave su cui desideri che gli utenti si concentrino.
  • Posiziona le immagini con brevi didascalie per esprimere il tuo punto di vista.
  • Scrivi contenuti brevi e diretti al punto.
  • Usa i link invece di riempire tutto nella stessa pagina per fornire agli utenti dettagli extra o maggiori informazioni.

Leggi: 4 migliori strumenti di progettazione UX per web designer e sviluppatori web.

Caricamento del tuo sito con pop-up irritanti

I pop-up non sono una novità, ma ciò non li rende meno fastidiosi. Un popup può avere uno scopo pratico? In alcuni casi, certo, poiché possono aiutare a catturare l’attenzione di qualcuno, aumentare il ROI potenziale, ottenere conversioni, impedire ai visitatori di uscire da un sito e aumentare il tempo di navigazione. Ma molti utenti non amano i pop-up per i seguenti motivi:

  • I popup hanno un impatto negativo sulla UX complessiva.
  • Fanno sentire l’utente come se dovesse intraprendere un’azione specifica.
  • Sono visti come sospetti e fanno pensare a molti di malware.
  • Possono sembrare orribili sui dispositivi mobili.
  • Possono creare distrazione e confusione.
  • Possono indurre un utente a lasciare un sito prematuramente e portare a un’alta frequenza di rimbalzo.
  • I popup possono danneggiare la reputazione di un marchio emettendo una cattiva prima impressione se non utilizzati correttamente.

Per evitare che i popup influiscano negativamente sulla UX del tuo sito, procedi come segue:

  • Usa i pop-up solo quando aggiungono valore alla UX.
  • Assicurati che i tuoi pop-up siano in linea con il resto del tuo sito in termini di qualità.
  • Metti alla prova i tuoi pop-up per assicurarti che siano reattivi e non glitch.
  • Pop-up temporali in modo che non vengano visualizzati non appena un visitatore raggiunge il tuo sito.
  • Nell’angolo in alto a destra del pop-up, posiziona una “X” ben visibile in modo che il visitatore possa uscirne facilmente.
  • Se il tuo pop-up intende raccogliere informazioni sull’utente, sii selettivo in ciò che richiede. Non cercare di far fare troppo lavoro all’utente.
  • Non inserire pop-up in ogni singola pagina del tuo sito. Ancora una volta, sii selettivo e minimalista.

Impostare i tuoi video per la riproduzione automatica e l’attivazione dell’audio

Agli utenti piace sentirsi in controllo quando visitano un sito web. Cosa succede quando visiti un sito e vieni colpito da video che si riproducono automaticamente con l’audio? Ti senti come se non avessi il controllo, facendoti venire voglia di uscire dal sito il più rapidamente possibile.

I video sono utili per i siti web? Assolutamente sì, in quanto possono attirare l’attenzione dell’utente, trasmettere informazioni con facilità e aumentare le conversioni. Ma a meno che tu non disponga di un sito di notizie professionale, i visitatori probabilmente non vogliono vedere o ascoltare video senza il loro consenso.

Se ritieni di dover utilizzare la riproduzione automatica sul tuo sito, esegui prima un test A/B. Una versione del tuo sito può utilizzare la riproduzione automatica, mentre l’altra può consentire agli utenti di fare clic su Riproduci. E se ritieni che la riproduzione automatica sia una necessità, prova almeno a disattivare l’audio del video quando viene riprodotto in modo da poter ridurre il suo fattore di irritazione. Sia Facebook che Twitter utilizzano la riproduzione automatica silenziosa, quindi usali come esempi.

Leggi altri tutorial e suggerimenti per la progettazione dell’esperienza utente (UX).

Source link

Web Designer Freelancer Realizzazione Siti Web Serra Simone Realizzo siti web, portali ed e-commerce con focus specifici sull’usabilità, l’impatto grafico, una facile gestione e soprattutto in grado di produrre conversioni visitatore-cliente. Elaboro siti internet, seguendo gli standard Web garantendo la massima compatibilità con tutti i devices. Sviluppo e-commerce personalizzati, multilingua, geolocalizzati per potervi mettere nelle migliori condizioni di vendita. Posiziono il tuo sito su Google per dare maggiore visibilità alla tua attività sui motori di ricerca con SEO di base o avanzato.