Hello Charts lancia un'esperienza di creazione di grafici nativa per l'editor di blocchi – WP Tavern
Categories
News Sviluppo Realizzazione Siti Web Wordpress Serra Simone

Hello Charts lancia un’esperienza di creazione di grafici nativa per l’editor di blocchi – WP Tavern

Tempo di lettura: 6 minuti

Luke Carbis e Rob Stinson, due del team di Block Lab composto da tre persone che WP Engine raccolto nel 2020, sono tornati insieme su un nuovo progetto. Questa volta, sono affiancati da Byron Keet. Il trio sta occupando lo spazio dei grafici di WordPress tramite una suite di blocchi denominata Ciao grafici.

“Alcune persone lanciano offerte durante il Black Friday”, ha scritto la squadra la scorsa settimana nel suo secondo tweet da luglio. “Stiamo lanciando un intero prodotto!”

Carbis ha sottolineato che il team ha cercato di creare un plug-in nativo per l’editor di blocchi. Non ci sono schermate di amministrazione o pagine delle impostazioni e l’utente lavora solo dall’editor.

Il materiale di marketing sulla home page del sito Web afferma che Hello Charts è “il primo editor di blocchi creato per plug-in di grafici per primo”. Però, Grafici SB è in circolazione da quasi un anno e Blocco grafico è arrivato nella directory dei plugin di WordPress diverse settimane fa. Grafici Blocchi per Gutenberg, che supporta le importazioni CSV, ha ottenuto la sua versione iniziale sei mesi fa, ma da allora non è stato aggiornato.

La pretesa di essere i primi è, forse, un errore di marketing. L’unico motivo per cui l’ho notato immediatamente è che ho tenuto d’occhio plugin simili per un po’, sperando di trovare una soluzione di grafici decente per l’editor di blocchi. Sebbene Hello Charts potrebbe non essere tecnicamente il primo ad atterrare, offre ancora la migliore esperienza utente.

Per la maggior parte dei casi, mi affido a grafici a barre ea linee. Tuttavia, il plugin offre cinque tipi di blocchi in totale:

  • Grafico a barre
  • Grafico a linee
  • Grafico a torta
  • Mappa dell’area polare
  • Mappa radar

Ognuno funziona quasi allo stesso modo quando si immettono dati e si personalizza l’output. Ci sono alcune opzioni e controlli specifici per ogni tipo. Inoltre, gli utenti possono passare da un blocco grafico a un altro e viceversa con un clic di un pulsante senza perdere dati.

Dopo aver familiarizzato con le opzioni, ho creato un grafico dei dati di vendita dei prodotti di tre anni per mese. Ho iniziato con il blocco grafico a barre, che aveva più senso. Ciascuno dei blocchi ha un pulsante “Modifica dati grafico”. Facendo clic su di esso si apre una sovrapposizione sullo schermo che funziona come un tipico programma per fogli di calcolo.

Sovrapposizione dei dati del grafico.

Gli utenti possono scorrere ogni cella, aggiungendo dati e creando nuovi set di dati o righe. Sono disponibili opzioni per duplicare i set di dati o aggiungerne di nuovi prima/dopo facendo clic sul pulsante con i puntini di sospensione. Sembrava tutto semplice per qualcuno che non ha trascorso molto tempo a lavorare con il software per fogli di calcolo dai tempi delle lezioni di computer al liceo.

Dopo un paio di minuti, avevo un grafico a barre. Tutto quello che dovevo fare era regolarlo per usare i colori del mio tema.

Grafico a barre che mostra i dati sulle vendite mensili per tre anni nell'editor di WordPress.
Blocco grafico a barre.

Le opzioni di personalizzazione del plugin erano abbondanti ma abbastanza equilibrate da non diventare invadenti. Volevo solo che si abbinasse al design del mio tema senza troppi problemi, e non ci è voluto molto per farlo accadere.

Ho aggiunto un blocco Grafico a linee all’editor utilizzando i miei dati esistenti. L’unica regolazione che dovevo fare era l’opzione “Curva”. Volevo che le mie linee apparissero dritte invece di fluire a onde. Mi stavo già chiedendo se la squadra avesse pensato a tutto prima che io sapessi che ne avevo bisogno a quel punto.

Grafico a linee che mostra i dati di vendita mensili per tre anni nell'editor di WordPress.
Blocco grafico a linee.

Per buona misura, ho testato il blocco Grafico a torta. È un tipo di grafico da cui potrei ottenere l’uso occasionale. Nel complesso, si è comportato bene come gli altri.

La caratteristica che mi mancava era la stampa dei dati per ciascuno dei segmenti della torta sullo schermo. I dati sono disponibili tramite un popup al passaggio del mouse o focus, ma i visitatori non possono vedere tutti i dati del segmento contemporaneamente.

Blocco grafico a torta nell'editor di WordPress con un set di dati sconosciuto.
Blocco grafico a torta.

Devo ammettere che non ho trascorso molto tempo con i blocchi del grafico ad area polare e del grafico radar. La mia esperienza con loro è inesistente negli scenari del mondo reale, quindi non ho una solida conoscenza se ci sono funzionalità che altri potrebbero volere. Li ho semplicemente testati per assicurarmi che funzionassero. Come gli altri blocchi del set, non ho riscontrato problemi.

Vorrei vedere un’opzione titolo o didascalia integrata nei blocchi del plugin. Tuttavia, entrambi possono essere facilmente aggiunti con un blocco Intestazione o Paragrafo. Per abbinare lo sfondo, il wrapping in un blocco di gruppo aiuta, come mostrato nello screenshot seguente:

Grafico a barre con dati sulle vendite mensili e un'intestazione sopra.
Raggruppare un grafico per aggiungere un titolo.

Un paio di altre caratteristiche di benvenuto sarebbero le opzioni di colore per le linee degli assi X e Y e il testo dei dati insieme al supporto per il gap di blocco o il margine. La spaziatura della legenda lasciava un po’ a desiderare, spesso avvicinandosi troppo all’output del grafico. Ha diverse opzioni di posizionamento, ma ha bisogno di alcuni spazi bianchi in più, specialmente quando si trova nella parte superiore o inferiore.

Nel complesso, non ho trovato molto di cui lamentarsi. Hello Charts è un plugin che consiglierei a chiunque abbia bisogno di una soluzione per grafici che funzioni come se fosse stata creata per il sistema a blocchi di WordPress.

Flusso di acquisto e configurazione

Puoi ottenere un po ‘di chilometraggio dagli attuali plug-in di blocco gratuiti, ma vale la pena Hello Charts aggiornamento di prezzo. Potrebbe anche essere sottovalutato per il valore. Se il team integrasse le importazioni CSV, sarebbe un vero e proprio furto.

Gli utenti possono acquistare i cinque singoli tipi di blocchi per $ 4 singolarmente o eseguire l’aggiornamento per ottenerli tutti per $ 16. Questi offrono aggiornamenti a vita per un singolo sito senza supporto. C’è un livello più alto di $ 199 per siti illimitati e un anno di supporto.

C’è solo un singolo plugin che gli utenti devono installare. Ciascuno dei tipi di blocco è raggruppato nel plugin. Gli utenti stanno tecnicamente acquistando una chiave di licenza per attivarli.

Carbis mi ha offerto codici sconto per testare come funzionava questo flusso di acquisto e fornire feedback. Il team voleva prendere una strada diversa con i blocchi di acquisto. Invece di creare un accordo tutto o niente per gli utenti, potrebbero semplicemente acquistare ciò di cui hanno effettivamente bisogno. “Quindi, se hai bisogno di un grafico a barre, acquista semplicemente un blocco di grafico a barre”, ha affermato Carbis. “Oppure puoi ottenere tutti i tipi di grafici come un set.”

Non ho avuto problemi a seguire il flusso di acquisto. Ho iniziato con il grafico a barre, un blocco di cui avrei avuto bisogno più spesso degli altri. Quindi, ho aggiornato all’intero set.

L’unico inconveniente che ho avuto all’inizio è stato capire come attivare le licenze poiché il plugin non aveva una pagina delle impostazioni. Il campo della licenza si trova effettivamente nella schermata di amministrazione dei plugin.

Elenco dei plug-in Hello Charts dalla schermata di amministrazione dei plug-in di WordPress.  Ha un campo chiave di licenza sotto la sua descrizione e i dati.
Campo chiave di licenza nella schermata Plugin.

Lo svantaggio di avere licenze separate per ogni tipo di blocco è che gli utenti devono inserire la chiave per uno, inviarla, attendere che la pagina si ricarichi, scorrere verso il basso fino al plug-in e ricominciare da capo con un’altra licenza. Il processo è stato così doloroso che ho voluto rinunciare a testare i tipi di grafici che non mi interessavano. Tuttavia, ho proseguito, inserendo una chiave di licenza dopo l’altra.

Sì, sto esagerando un po’, ma sarebbe molto più semplice inserire più chiavi di licenza contemporaneamente o non attendere il caricamento della pagina. Questa è solo una parte dell’esperienza che non è stata all’altezza degli standard stabiliti dal resto del plugin.



Source link

Web Designer Freelancer Realizzazione Siti Web Serra Simone Realizzo siti web, portali ed e-commerce con focus specifici sull’usabilità, l’impatto grafico, una facile gestione e soprattutto in grado di produrre conversioni visitatore-cliente. Elaboro siti internet, seguendo gli standard Web garantendo la massima compatibilità con tutti i devices. Sviluppo e-commerce personalizzati, multilingua, geolocalizzati per potervi mettere nelle migliori condizioni di vendita. Posiziono il tuo sito su Google per dare maggiore visibilità alla tua attività sui motori di ricerca con SEO di base o avanzato.

Scroll Giù