Se hai un sito WordPress, form lo spam è un problema costante. Che si tratti di persone che inviano spam ai tuoi moduli di contatto o che lasciano commenti spam sul tuo blog, probabilmente hai molta più familiarità con lo spam di quanto vorresti essere.

Se desideri ridurre gli invii di spam di WordPress, puoi trovare una serie di plug-in e strumenti. Tuttavia, non tutti gli strumenti sono uguali e molti strumenti utilizzano approcci diversi per bloccare gli invii di spam.

Ad esempio, alcuni strumenti richiedono agli utenti di superare un test prima di poter inviare un modulo (AKA un CAPTCHA), mentre altri strumenti funzionano silenziosamente in background senza influire sull’esperienza di frontend del tuo sito.

In questo post, confronteremo tre popolari ed efficaci plugin e soluzioni anti-spam per WordPress: Presenza umana vs Akismet vs Google reCAPTCHA.

Tutti e tre possono fare un buon lavoro nel ridurre lo spam sul tuo sito, ma ci sono alcune importanti differenze che potrebbero rendere uno strumento migliore di un altro per la tua situazione.

Scaviamo!

Presentazioni

Per iniziare il nostro confronto, esaminiamo alcune rapide introduzioni a questi plugin.

Presenza umana

Presenza umana

Presenza umana è un plugin anti-spam che protegge i tuoi moduli durante l’esecuzione invisibile in background. Per fermare lo spam, fa due cose:

  • Cerca “marcatori umani” per assicurarsi che una sottomissione provenga da un vero essere umano.
  • Cerca “marcatori di bot” per provare a rilevare i bot.

Affrontando il problema da entrambe le direzioni, è in grado di bloccare lo spam senza disturbare i tuoi visitatori legittimi.

Se rileva un invio di spam, bloccherà l’invio a titolo definitivo. Altrimenti, non cambierà nulla sull’esperienza di frontend del tuo sito.

Akismet

Akismet

Akismet è un servizio anti-spam di Automattic, lo stesso team dietro WordPress.com e WooCommerce.

È principalmente per i moduli di commento di WordPress, ma può funzionare anche con un sacco di Plugin per moduli WordPress.

Funziona inizialmente accettando tutti gli invii di moduli e quindi confrontandoli con un insieme di regole di crowdsourcing da tutti i siti dell’ecosistema Akismet.

Se identifica l’invio di un modulo come spam, filtrerà tale invio direttamente nella scheda “spam” in modo che tu non sia infastidito.

Google reCAPTCHA

Google reCAPTCHA

Google reCAPTCHA è un servizio di Google che blocca lo spam:

  1. Chiedere agli utenti di selezionare una casella e/o risolvere un CAPTCHA nel caso di reCAPTCHA v2.
  2. Rilevamento automatico dei bot in base alle loro azioni nel caso di reCAPTCHA v3.

Puoi scegliere quale versione vuoi usare.

Se un utente non supera il test, non potrà inviare il modulo.

Google reCAPTCHA non ha il suo plug-in WordPress dedicato, ma puoi trovare molti plug-in di terze parti per integrarlo nel tuo sito. In genere, avrai bisogno di plugin specifici per casi d’uso specifici.

Ad esempio, un plug-in potrebbe integrare Google reCAPTCHA con i tuoi moduli di commento, mentre il tuo plug-in per moduli potrebbe anche avere i suoi componenti aggiuntivi per integrarlo in i tuoi moduli di contatto.

integrazioni

Successivamente, esaminiamo le integrazioni supportate con ciascuna soluzione antispam. Cioè, quali tipi di moduli puoi proteggere?

Presenza umana

Human Presence offre integrazioni integrate per moduli WordPress nativi e molti plug-in di moduli popolari.

In termini di moduli nativi, puoi proteggere i tuoi commenti e moduli di registrazione. Se hai un WooCommerce store, puoi anche proteggere i tuoi moduli di recensione.

Poi, la presenza umana si integra con i seguenti plugin per moduli WordPress:

Akismet

Fuori dagli schemi, Akismet protegge i tuoi moduli di commento dallo spam. Può anche proteggere il tuo WooCommerce moduli di revisione.

Quindi, alcuni plugin per moduli hanno le proprie integrazioni Akismet per proteggersi dallo spam dei moduli. Ecco un elenco parziale:

  • Modulo di contatto Jetpack
  • Modulo di contatto 7
  • Forme gravitazionali
  • Forme Ninja
  • Forme Formidabili

Per altri plugin, ti consigliamo di consultare la documentazione dello sviluppatore per vedere se offrono un’integrazione Akismet.

Google reCAPTCHA

Google reCAPTCHA non ha le sue integrazioni. Invece, ti consigliamo di cercare plug-in che ti consentano di integrare Google reCAPTCHA nel tuo sito.

Prima di tutto, puoi trovare molti plugin per proteggere i tuoi commenti e moduli di registrazione, come reCaptcha di BestWebSoft e Semplice Google reCAPTCHA.

Quindi, molti plug-in di moduli offrono anche le proprie integrazioni dedicate, anche se dovrai consultare la documentazione del tuo plug-in per assicurarti. Ecco un elenco parziale di plug-in di moduli che supportano Google reCAPTCHA:

Esperienza di frontend

Idealmente, vuoi bloccare lo spam senza influire negativamente sull’esperienza dei tuoi legittimi visitatori umani.

In questa sezione, esaminerò come ogni plug-in anti-spam influisce sui tuoi visitatori frontend, siano essi umani o bot.

Presenza umana

La presenza umana non ha alcun effetto sull’esperienza di frontend dei tuoi visitatori umani. I tuoi moduli avranno esattamente lo stesso aspetto e i tuoi visitatori umani non vedranno nulla di diverso.

L’unica differenza è se Human Presence rileva l’invio di un bot. In tal caso, Human Presence bloccherà l’invio visualizzando un messaggio che dice “Spiacenti, non è stato possibile elaborare il tuo invio in questo momento. Per favore riprova più tardi.”:

Esperienza frontend di Human Presence vs Akismet e Google reCAPTCHA

Akismet

Come Human Presence, anche Akismet ha effetto zero sull’esperienza di frontend dei tuoi moduli. Che la sottomissione sia umana o bot, tutto funzionerà esattamente allo stesso modo. Invece, Akismet esegue il filtraggio dello spam sul back-end.

Google reCAPTCHA

L’esatta esperienza frontend per Google reCAPTCHA dipende dalla versione che stai utilizzando. Ci sono due opzioni: v2 e v3:

  • reCAPTCHA v2 – questo mostra la casella di controllo “Non sono un robot”. Gli utenti devono solo fare clic sulla casella di controllo per verificare se stessi. In alcune situazioni, dovranno anche risolvere un CAPTCHA di immagine. Sono un essere umano ma vivo in Vietnam, il che significa che ho quasi sempre bisogno di risolvere i CAPTCHA delle immagini.
  • reCAPTCHA v3 – questo è invisibile sul frontend e non richiede alcuna interazione da parte dell’utente.

Ecco un esempio della casella di controllo di reCAPTCHA v2:

Esempio di Google reCAPTCHA

Molti plug-in reCAPTCHA supportano sia v2 che v3, ma ti consiglio di ricontrollare qualunque soluzione tu scelga.

Configurazione del backend

Successivamente, diamo un’occhiata a com’è impostare ogni soluzione anti-spam sul tuo sito.

Presenza umana

Human Presence ha la configurazione più semplice in questo elenco.

Una volta attivato il plugin da WordPress.org, puoi andare al nuovo Presenza umana scheda nella tua dashboard.

Il plug-in rileverà automaticamente tutti i moduli nativi e i plug-in di moduli sul tuo sito. Quindi, puoi utilizzare l’interruttore per attivare la protezione antispam per un modulo specifico o abilitare automaticamente la protezione antispam per tutti i moduli:

Configurazione della presenza umana

Hai anche un’opzione per regolare la soglia di confidenza minima per ciò che Human Presence considera spam. Se aumenti la soglia di confidenza, Human Presence avrà meno probabilità di contrassegnare gli invii come spam. Se lo fai più basso, sarà più probabile che lo faccia.

Akismet

Per configurare Akismet, dovrai:

  1. Installa il plugin da WordPress.org.
  2. Genera una chiave API dal sito web di Akismet.
  3. Aggiungi la chiave API alle impostazioni del plugin.
Configurazione di Akismet

Se desideri integrare Akismet con un plug-in di moduli specifico, potrebbero esserci alcune impostazioni aggiuntive relative a questo. Ad esempio, a usa Akismet con Contact Form 7, è necessario aggiungere alcuni dettagli nel generatore di Contact Form 7.

Google reCAPTCHA

Google reCAPTCHA ha la configurazione più complicata in questo elenco, anche se è ancora abbastanza facile da fare.

Innanzitutto, dovrai installare un plug-in che supporti reCAPTCHA sul modulo che desideri proteggere. Potrebbe essere un componente aggiuntivo per il plug-in del modulo o un plug-in dedicato di WordPress.org.

Allora, devi generare una chiave API dalla console di Google reCAPTCHA – assicurati di scegliere il tipo di reCAPTCHA corretto:

Chiave API di Google reCAPTCHA

Quindi, dovrai aggiungere quella chiave API alle impostazioni del plug-in e terminare la configurazione lì.

Gestione dello spam di backend

In questa sezione, esaminerò le opzioni disponibili per visualizzare/gestire gli invii di spam sul backend.

Presenza umana

Poiché Human Presence blocca gli invii di spam prima che si verifichino, non sarai in grado di visualizzare i dati effettivi del modulo spam. Tuttavia, ottieni statistiche nel back-end che ti consentono di tenere traccia degli invii umani e spam dei tuoi moduli:

Gestione dello spam dalla presenza umana

Akismet

Invece di bloccare completamente gli invii di spam come le altre due soluzioni, Akismet consentirà gli invii di spam ma li filtrerà automaticamente come spam.

Se stai proteggendo i tuoi moduli di commento, riceverai un dedicato Spam scheda dove è possibile effettuare periodicamente il check-in:

Akismet gestione dello spam

Tuttavia, l’esperienza potrebbe essere diversa per i moduli di contatto a seconda del plug-in. Ad esempio, se il tuo plug-in non ha la registrazione degli invii nella dashboard, potresti non vedere affatto gli invii di spam.

Google reCAPTCHA

Non c’è niente da gestire sul backend con Google reCAPTCHA. Non puoi vedere gli invii spam né puoi vedere le statistiche sugli invii bloccati.

Prezzi

Per finire, diamo un’occhiata ai prezzi per Human Presence vs Akismet vs Google reCAPTCHA.

Presenza umana

Human Presence ha un piano gratuito che ti consente di proteggere un modulo su un sito. Quel modulo potrebbe essere un modulo di contatto, il modulo dei commenti e così via.

Se hai solo problemi con lo spam sul tuo modulo di contatto, il piano gratuito è probabilmente tutto ciò di cui hai bisogno in quanto include già la protezione completa dallo spam.

Se hai bisogno di proteggere più moduli, ci sono due piani tariffari:

  • Pro – $49 per moduli illimitati su un sito.
  • Agenzia – $ 149 per moduli illimitati su 10 siti.

Akismet

Akismet è gratuito per uso non commerciale. Tuttavia, se il tuo sito ha link pubblicitari/affiliati o vende qualsiasi tipo di servizio/prodotto, il tuo sito conta come “commerciale”, il che significa che la maggior parte dei siti rientra nel segmento commerciale.

In tal caso, dovresti pagare. I piani partono da $ 100 all’anno per un massimo di 10.000 richieste al mese.

Google reCAPTCHA

Google reCAPTCHA è essenzialmente gratuito per la stragrande maggioranza dei siti WordPress. Più specificamente, puoi fare un milione Richieste API al mese gratuito. Posso praticamente garantire che il tuo sito non ha più di un milione di invii di moduli al mese, quindi è per questo che dico che è gratuito.

Tuttavia, potresti dover pagare per un plug-in per integrare reCAPTCHA con la tua soluzione di modulo specifica. Dovresti consultare i prezzi del tuo plug-in per moduli per vedere se la sua funzione reCAPTCHA è disponibile gratuitamente o meno.

Qual è il miglior plugin anti-spam per WordPress?

Il miglior plug-in anti-spam dipenderà dal tuo metodo preferito di protezione dallo spam, dai moduli specifici che devi proteggere e dal tuo budget.

Ricapitoliamo rapidamente queste tre soluzioni:

  • Presenza umana – gratuito per un modulo. Facile configurazione e protezione dei moduli senza compromettere l’esperienza del tuo sito per gli umani.
  • Akismet – gratuito per uso non commerciale (ad esempio un sito di hobby) ma a pagamento per la maggior parte dei siti. Protegge i moduli senza influire sull’esperienza del tuo sito per gli umani. Configurazione semplice per i commenti, ma potrebbe essere un po’ più complicata per i plug-in dei moduli.
  • Google reCAPTCHA – gratuito per molti casi d’uso. Può influenzare l’esperienza frontend richiedendo l’interazione dell’utente, sebbene dipenda dalla versione utilizzata. Il setup più complicato, ma comunque non troppo difficile.

Nel complesso, se vuoi bloccare lo spam senza costringere gli utenti a risolvere un CAPTCHA, Human Presence offre la soluzione più conveniente tra queste tre opzioni (supponendo che il tuo sito sia commerciale, il che significa che non puoi utilizzare il piano Akismet gratuito).

Se vuoi saperne di più, puoi dai un’occhiata alla nostra recensione completa sulla presenza umana.

Hai ancora domande su Human Presence vs Akismet vs Google reCAPTCHA? Fateci sapere nei commenti!

Source link

Web Designer Freelancer Realizzazione Siti Web Serra Simone Realizzo siti web, portali ed e-commerce con focus specifici sull’usabilità, l’impatto grafico, una facile gestione e soprattutto in grado di produrre conversioni visitatore-cliente. Elaboro siti internet, seguendo gli standard Web garantendo la massima compatibilità con tutti i devices. Sviluppo e-commerce personalizzati, multilingua, geolocalizzati per potervi mettere nelle migliori condizioni di vendita. Posiziono il tuo sito su Google per dare maggiore visibilità alla tua attività sui motori di ricerca con SEO di base o avanzato.