Ieri sera Chris Klosowski, partner di sviluppo di Sandhills e direttore della tecnologia, ha twittato un problema con il modo in cui WordPress.org Scarica pagina veniva visualizzato negli snippet dei risultati di ricerca di Google durante la ricerca di “WordPress”. Sotto il link, il testo di anteprima faceva riferimento all’hosting di WordPress.com:

WordPress.com è il modo più semplice per creare un sito Web o un blog gratuito. È una potente piattaforma di hosting che cresce con te. Offriamo supporto esperto per il tuo sito WordPress.

Altri segnalato vedere la descrizione prevista durante la ricerca su Google, che è designata nel tag Schema.org nel tag head ma non stampata sulla pagina:

“Scarica WordPress oggi e inizia a creare il tuo sito web con una delle piattaforme più potenti, popolari e personalizzabili al mondo.”

Il riferimento a WordPress.com proviene dai provider di hosting elencati nella parte superiore della pagina, dove vengono visualizzati casualmente due ad ogni aggiornamento della pagina. Il pulsante Download era nella parte superiore della pagina di download ma da metà gennaio 2021, è stato spinto più in basso al di sotto degli host consigliati. Questo è presumibilmente per aiutare le persone che vogliono creare un sito self-hosted ma non sanno da dove iniziare.

“Google stava saltando le nostre descrizioni di pagina definite a favore di alcuni contenuti in-page”, lo sviluppatore principale di WordPress Dion Hulse disse, in merito al problema con lo snippet dei risultati di ricerca.

Il team di WordPress Meta è stato avvisato del problema e ha rapidamente messo in atto una soluzione per incoraggiare Google a cercare il contenuto principale da qualche altra parte nella pagina.

“La pagina di download contiene informazioni sulle app mobili e sull’hosting per WordPress”, ha scritto il collaboratore principale Corey McKrill nel messaggio di commit. “Questi sono in section elementi del contenitore, che potrebbe essere il motivo per cui Google sta utilizzando il contenuto del contenitore di hosting per lo snippet dei risultati di ricerca, invece del tag della meta descrizione. Cambiando questi contenitori in aside elementi, si spera che Google riceva il messaggio che non contengono le informazioni più pertinenti per quella pagina.”

Anche il meta team ha contrassegnato i consigli di hosting nella pagina di download come esenti dall’essere incluso nello snippet dei risultati di ricerca di Google, in modo che non estragga testo da questiaside elementi.

Ecco come appare lo snippet del risultato di ricerca aggiornato dopo che le modifiche sono state messe in atto:

Il tweet di Klosowski ha evidenziato la perenne tensione che nasce dalla confusione tra WordPress.com e WordPress.org. Il hosting consigliato La pagina è sempre stata oggetto di controversie su WordPress.org, ma soprattutto ora che anche le società di hosting sono promosse in modo prominente nella pagina di download.

https://twitter.com/cklosowski/status/1413264854643736577

In questa situazione, Josepha Haden Chomphosy, Direttore Esecutivo di WordPress, rapidamente riconosciuto che lo snippet di ricerca che promuoveva WordPress.com era in realtà un problema, allontanando coloro che potrebbero promuovere l’idea che fosse intenzionale. Il team Meta ha agito rapidamente per risolvere il problema e riportare lo snippet alla sua precedente meta descrizione. Non è noto per quanto tempo Google abbia estratto dal testo nelle sezioni degli host consigliati per popolare lo snippet, ma ora il codice è più esplicito sul fatto che quelle società non sono i contenuti più importanti nella pagina di download.



Source link

Web Designer Freelancer Realizzazione Siti Web Serra Simone Realizzo siti web, portali ed e-commerce con focus specifici sull’usabilità, l’impatto grafico, una facile gestione e soprattutto in grado di produrre conversioni visitatore-cliente. Elaboro siti internet, seguendo gli standard Web garantendo la massima compatibilità con tutti i devices. Sviluppo e-commerce personalizzati, multilingua, geolocalizzati per potervi mettere nelle migliori condizioni di vendita. Posiziono il tuo sito su Google per dare maggiore visibilità alla tua attività sui motori di ricerca con SEO di base o avanzato.