La ricerca Creative Commons è ora Openverse – WP Tavern
Categories
News Sviluppo Realizzazione Siti Web Wordpress Serra Simone

La ricerca Creative Commons è ora Openverse – WP Tavern

Tempo di lettura: 2 minuti

Il motore di ricerca Creative Commons è stato rinominato in Openverse e ora reindirizza alla sua nuova sede in wordpress.org/openverse.

Gli utenti scopriranno che l’interfaccia rinnovata mantiene la capacità di cercare nelle stesse raccolte, restringendo i risultati per caso d’uso, tipo di licenza, tipo di immagine, tipo di file, proporzioni e altro. Anche il motore di ricerca Openverse è ora disponibile in più di 10 lingue, con altre traduzioni in via di completamento. Questo aggiornamento include l’accesso alle immagini da StockSnap e nuovo Meta ricerca fornitori EDUimages e Immagini di responsabilizzazione.

“Vorremmo esprimere ancora una volta i nostri ringraziamenti a WordPress per aver portato avanti l’importante lavoro di fornire alla comunità aperta un motore di ricerca per trovare opere da remixare, riutilizzare e godere apertamente”, ha dichiarato il COO di Creative Commons Anna Tumadóttir in un inviare passando il testimone di CC Search a Openverse.

Nell’aprile 2021, Matt Mullenweg annunciato che CC Search si sarebbe unito al progetto WordPress. Automattic ha assunto membri chiave del team di CC Search a sostegno del suo continuo sviluppo e sponsorizza i loro contributi al progetto come parte della società Cinque per il futuro impegno.

Oltre a ospitare il motore di ricerca, l’aggiunta della ricerca Openverse e del download di immagini è sulla tabella di marcia per il core di WordPress. Quando è stato chiesto nei commenti del suo blog se la libreria multimediale di WordPress può essere integrata con Opeverse, Mullenweg confermato questo è il piano. Gli utenti potrebbero anche essere in grado di condividere le proprie opere con i beni comuni in futuro.

in an episodio del podcast Open Minds pubblicato ad agosto, Mullenweg ha elaborato su ouna delle motivazioni alla base dell’introduzione di Creative Commons Search in WordPress. Agli albori di WordPress, Le immagini compatibili con GPL non erano facili da trovare. Mullenweg ha affermato di aver persino condiviso la sua collezione personale di 30.000 fotografie come opere aperte che chiunque potrebbe utilizzare per progetti e temi, per stimolare la creatività quando le immagini CC0 erano più scarse.

“Voglio anche davvero rendere più facile per le persone all’interno di WordPress concedere in licenza le proprie immagini in modo che possano essere accessibili ad altri”, ha affermato. “Ora è entusiasmante sapere che ci saranno immagini compatibili con l’open source su un numero qualsiasi di siti, per un numero qualsiasi di persone che costruiscono cose per il Web, che si tratti di WordPress o di qualcos’altro”.

Mullenweg dovrebbe parlare di più di Openverse al suo annuale Indirizzo dello stato della parola domani, che trasmetterà in diretta da New York City con un piccolo pubblico in studio.

Se sei interessato a contribuire al mantenimento e al futuro del progetto Openverse, puoi connetterti con il team su make.worpress.org/openverse o nel canale #openverse su WordPress Slack.


Source link

Web Designer Freelancer Realizzazione Siti Web Serra Simone Realizzo siti web, portali ed e-commerce con focus specifici sull’usabilità, l’impatto grafico, una facile gestione e soprattutto in grado di produrre conversioni visitatore-cliente. Elaboro siti internet, seguendo gli standard Web garantendo la massima compatibilità con tutti i devices. Sviluppo e-commerce personalizzati, multilingua, geolocalizzati per potervi mettere nelle migliori condizioni di vendita. Posiziono il tuo sito su Google per dare maggiore visibilità alla tua attività sui motori di ricerca con SEO di base o avanzato.

Scroll Giù