Schermata dashboard di WordPress con modalità oscura 2.

Daniel James, l’originale creatore di plugin per WordPress in modalità oscura, sta tornando allo sviluppo di WordPress dopo due anni di ricerca di altri progetti. Il suo nuovo plugin: Modalità oscura 2.

È una risposta al recente passare al plug-in Dark Mode originale per WordPress. Il mese scorso, ho riferito che il WPPool ha riproposto il plugin per includere lo spot Editor di Icebergberg, una funzionalità del tutto estranea alla fornitura di una modalità di visualizzazione oscura per l’amministratore di WordPress. Ora si chiama WP Markdown Editor.

Dopo la modifica, diversi utenti di plug-in hanno lasciato valutazioni a una stella. Tuttavia, la sua base di utenti era piccola rispetto a quella di ProfilePress (precedentemente Avatar utente WP), che continua a ricevere valutazioni basse. Tuttavia, il cambiamento non è piaciuto a James.

“Dopo aver scoperto che la Dark Mode era stata trasmessa a più persone, sono rimasto deluso nel vedere così tante persone dire che l’avrebbero affrontata senza preoccuparsi di farne nulla”, ha detto James. “È diventato ancora più deludente quando ho appreso che gli ultimi sviluppatori a possederlo avevano strappato la funzionalità originale a favore di qualcosa di completamente diverso come mezzo per vendere un prodotto.”

Il plugin Dark Mode era una volta una proposta di funzionalità per WordPress. James ha iniziato il processo nel 2018, ma non è mai andato molto oltre la fase iniziale. Nel 2019 ha messo il plug-in in adozione. Passò di mano un altro paio di volte prima che WPPool diventasse il proprietario.

Col senno di poi, James ha detto che… avrei dovuto semplicemente abbandonare il plugin. A quel tempo, si stava allontanando completamente da WordPress per perseguire altri progetti, inclusa la creazione di applicazioni con il framework PHP di Laravel. Tuttavia, non ha mai smesso di utilizzare completamente WordPress e ha tenuto d’occhio la community.

“Penso che ci siano più cose che i manutentori di WordPress.org potrebbero fare, in particolare il Plugin Review Team”, ha affermato. “Penso che siano necessari più controlli quando i plugin cambiano proprietà e/o vengono aggiornati. Essendo una persona che dedicava molto tempo a WordPress, so quanto possa essere impegnativo, quindi avere volontari incaricati di più lavoro è sempre una cosa difficile da gestire.

Tuttavia, ha detto che non aveva la soluzione al problema. “Quando prendi la modalità oscura e, più di recente, WP User Avatar con il loro codice modificato per quello che sembra essere una presa di denaro, tutto ciò che fa è danneggiare gli sviluppatori, le agenzie e gli amministratori del sito.”

La riproposizione del suo lavoro precedente è stato il catalizzatore di cui aveva bisogno per ricostruire una soluzione da zero. Ora, la Dark Mode 2 è in scena.

Un nuovo plugin e un nuovo approccio

Visualizzazione della schermata di gestione dei post di WordPress in modalità oscura.
Schermata Gestisci i post con la modalità oscura abilitata.

James afferma che la Dark Mode 2 è ancora all’inizio del suo ciclo di vita di sviluppo. Tuttavia, non pensa che sia lontano da dove si troverebbe il plugin originale se lo avesse continuato. Forse solo timido un ambiente in più o due.

“Finalmente sono arrivato a un punto in cui è pronto per essere utilizzato e sostituire il classico plug-in Dark Mode”, ha affermato. “La cosa grandiosa di ricominciare è che è più facile modellare la dashboard di WordPress. C’è così tanto da fare nei vari fogli di stile di wp-admin che ricominciare da capo era l’unico modo. Significa che supporta l’ultima versione di WordPress ed elimina qualsiasi stile obsoleto che era presente in precedenza.

Il plugin attualmente ha solo un’impostazione, che i singoli utenti possono impostare tramite la loro pagina del profilo. È un’opzione tra le modalità di visualizzazione “Chiaro” e “Scuro”.

Schermata del profilo utente di WordPress che mostra le opzioni del plugin The Dark Mode.
Configurazione della modalità oscura dalla schermata del profilo utente.

Ci sono diverse caratteristiche che James è desideroso di lavorare per andare avanti. Uno dei più richiesti dai giorni “classici” della Dark Mode è lo styling dell’editor di WordPress. Al momento, il plugin ne evita.

“Sono sempre stato riluttante a farlo a causa degli stili dell’editor dei temi”, ha detto. “Tuttavia, molti temi tendono a modellare gli editor in modo molto semplice, quindi cercherò di aggiungere stili di ‘supporto’ per coloro che desiderano una dashboard completamente oscura.”

Una delle altre funzionalità su cui sta lavorando è la pianificazione quando la modalità oscura è attiva o inattiva. Ciò funzionerebbe principalmente in base alle preferenze di sistema dell’utente se il sistema operativo è impostato per la modalità chiara o scura in diversi momenti della giornata.

“Per qualcosa che sembra essere un plugin di base, c’è così tanto che puoi fare con esso”, ha detto James.

Questa volta, lo sviluppatore del plug-in sta rendendo Dark Mode 2 un plug-in solo commerciale. Lo sta valutando a £ 25 (~ $ 35,28 al tasso di cambio odierno). Ciò include aggiornamenti a vita senza limiti di installazione. James ha detto che voleva mantenere il prezzo basso e non far preoccupare le persone per un’altra tassa di rinnovo ogni anno, pur essendo comunque supportato per il suo sforzo.

“Non ho intenzione di guadagnare milioni con questo plugin, e va bene così”, ha detto. “Non è il mio obiettivo. Il mio obiettivo è creare un plugin che aiuti le persone e renda loro più facile la gestione del proprio sito web. Inoltre, è ora che WordPress disponga di una modalità oscura adeguata!”

Source link

Web Designer Freelancer Realizzazione Siti Web Serra Simone Realizzo siti web, portali ed e-commerce con focus specifici sull’usabilità, l’impatto grafico, una facile gestione e soprattutto in grado di produrre conversioni visitatore-cliente. Elaboro siti internet, seguendo gli standard Web garantendo la massima compatibilità con tutti i devices. Sviluppo e-commerce personalizzati, multilingua, geolocalizzati per potervi mettere nelle migliori condizioni di vendita. Posiziono il tuo sito su Google per dare maggiore visibilità alla tua attività sui motori di ricerca con SEO di base o avanzato.