What is Off-page SEO? | HTMLGoodies.com
Categories
News Sviluppo Realizzazione Siti Web Wordpress Serra Simone

What is Off-page SEO? | HTMLGoodies.com

Tempo di lettura: 23 minuti

 

La tua strategia SEO on-page può rendere i tuoi contenuti più visibili ed espandere la tua portata. Ma se vuoi massimizzare il tuo posizionamento su Google per aumentare il traffico organico e aiutare il tuo marchio a esplodere davvero, dovrai sviluppare anche una solida strategia SEO off-page. In questa guida completa all’ottimizzazione dei motori di ricerca, discuteremo della SEO off-page e di come si differenzia dalla SEO on-page e tecnica, oltre a offrire diversi suggerimenti e strumenti che possono aiutarti a sfruttare al meglio questo metodo essenziale per aumentare le classifiche nella ricerca pagine dei risultati del motore (SERP) e traffico.

Se non l’hai già fatto, ti consigliamo di dare un’occhiata al nostro Guida all’ottimizzazione dei motori di ricerca nella pagina.

Cos’è la SEO off-page?

Troverai diverse definizioni di SEO off-page che variano in complessità, ma sostanzialmente si riferiscono a pratiche SEO che non hanno nulla a che fare con il contenuto effettivo del tuo sito. In parole povere, se la pratica si occupa di qualcosa sul tuo sito web, è SEO on-page. E se si occupa di qualcosa su un altro sito Web o piattaforma, è SEO off-page.

La SEO off-page si è evoluta e ampliata nel tempo, poiché era considerata nient’altro che link building. Tuttavia, al giorno d’oggi, l’ottimizzazione dei motori di ricerca off-page comprende molto di più, poiché i marketer digitali hanno trovato il modo di ampliare i propri orizzonti ben oltre la creazione di collegamenti con metodi come il content marketing, il social media marketing, la creazione di citazioni (inviando le informazioni sulla tua attività alle directory di elenchi per informare il pubblico sulla tua posizione, i servizi, ecc.), la costruzione del marchio e molto altro. Utilizzando tali tattiche SEO off-page, puoi aiutare i motori di ricerca e gli utenti ad aumentare la loro comprensione del tuo sito Web e di ciò che ha da offrire, il che può aiutarti a aumentarne la pertinenza, la fiducia e l’autorità.

Se non hai molta dimestichezza con le tattiche SEO off-page che abbiamo appena elencato, non preoccuparti, poiché le approfondiremo e molte altre tra un minuto. Ma prima, discutiamo della differenza tra SEO off-page e on-page per vedere come entrambi possono aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di ranking, visibilità e traffico.

Qual ​​è la differenza tra SEO off-page e SEO on-page?

Per assicurarti che il tuo sito ottenga il miglior posizionamento possibile sui motori di ricerca, dovrai prestare attenzione alle tue strategie SEO off-page e on-page. Qual è la differenza tra SEO on-page e SEO off-page? Diamo un’occhiata a questo ora e ad alcuni esempi di ciascuno.

Come accennato in precedenza, la differenza principale tra SEO on-page e off-page è che il primo si riferisce all’ottimizzazione degli elementi sul tuo sito Web mentre il secondo si concentra altrove, come altri siti Web e piattaforme. Un altro modo in cui potresti considerarlo è pensare alla SEO on-page come all’ottimizzazione di cose su cui hai il controllo completo (contenuti, codice sorgente HTML), mentre la SEO off-page, sebbene sia ancora efficace ed essenziale, mette gli altri sotto controllo tramite backlink, menzioni del marchio sui social media e simili.

C’è un’altra differenza tra SEO on-page e off-page degna di nota che può aiutarti a vedere l’importanza di utilizzare entrambi come parte di una strategia SEO completa. La SEO on-page aiuterà a determinare per cosa ti classifichi, mentre la SEO off-page aiuterà a determinare quanto in alto ti classifichi. Metti insieme questi due e puoi ottenere il posizionamento e il riconoscimento desiderati su Google, Bing e altri motori di ricerca.

Queste sono alcune delle differenze tra SEO off-page e on-page. Uno è più importante dell’altro? La risposta è che sono ugualmente cruciali poiché la SEO On e Off-page lavorano all’unisono per fornire il miglior posizionamento possibile. In altre parole, non puoi semplicemente concentrarti su una strategia SEO on-page e trascurare del tutto la SEO off-page, o viceversa. Se lo fai, la tua classifica vacillerà.

Tuttavia, se dovessi classificare le due strategie in base a quale dovrebbe attirare prima la tua attenzione, allora la SEO on-page vincerebbe. Dovresti assicurarti che le pagine del tuo sito siano ottimizzate prima di affrontare qualsiasi tattica SEO off-page poiché hai il pieno controllo della SEO on-page.

Cosa sono i fattori SEO on-page

Poiché questa guida è incentrata sulla SEO off-page, approfondiremo tra poco tali tattiche. Ma, prima di farlo, ecco alcuni fattori SEO on-page per aiutarti a capire meglio la sua controparte. Come vedrai, i seguenti fattori aderiscono all’idea che la SEO on-page si occupa di elementi del tuo sito Web su cui hai il controllo completo. Implementa le seguenti pratiche SEO on-page e dovresti essere in grado di posizionarti più in alto per parole chiave specifiche e indirizzare traffico organico qualificato al tuo sito.

Tag del titolo

A volte indicato come meta titolo, il tag title è il titolo della pagina web che vedi nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP). Affrontare i tag del titolo è un ottimo punto di partenza per iniziare a implementare una solida strategia SEO on-page. Come mai? Perché il tag title è il fattore di ranking più alto per una pagina.

Per ottenere il massimo dai tag del titolo, posiziona la parola chiave il più vicino possibile all’inizio del titolo. Evita di riempire i tag del titolo con parole chiave, altrimenti appariranno spam e innaturali.
Infine, non superare i 55-60 caratteri, spazi inclusi, per assicurarti che i tag del titolo non vengano tagliati.

Meta descrizione

Guarda subito sotto il tag del titolo sulle SERP e troverai la meta descrizione. Dice agli utenti cosa possono trovare sulla pagina web. Sebbene Google abbia affermato che la meta descrizione non fa parte del suo algoritmo di ranking per la ricerca, è essenziale per la SEO on-page per due motivi. Innanzitutto, avere una meta descrizione solida e convincente può invogliare un clic e indirizzare il traffico verso il tuo sito. In secondo luogo, se una parola chiave che l’utente ha cercato in modo esplicito appare nella tua meta descrizione, Google la metterà in grassetto, il che può anche indurre un clic.

Quando crei meta descrizioni, includi parole chiave di destinazione in modo naturale, senza ripieno. Per evitare qualsiasi interruzione, limita le meta descrizioni a un massimo di 160 caratteri.

URL

L’URL del tuo sito è un fattore di ranking SEO on-page, quindi dovrebbe essere il più adatto ai motori di ricerca possibile. Si trova nella barra degli indirizzi del browser web e indica dove è ospitata la tua pagina web sul sito.

Quando crei un URL, inserisci la tua parola chiave principale all’inizio e non ripetere le parole chiave. Mantienilo il più breve possibile, in modo che sia facile da leggere, ricordare e digitare. Usa i trattini invece dei trattini bassi quando separi le parole nell’URL.

Titoli e tag H

Le intestazioni sono i tag H1-H6 su una pagina Web che forniscono una struttura organizzativa e aiutano il lettore a scorrere facilmente il contenuto per trovare rapidamente ciò che stanno cercando. Le intestazioni risaltano agli occhi dei motori di ricerca e richiedono più peso in classifica rispetto ad altro testo su una pagina.

Per garantire l’ottimizzazione, avere un solo H1 per pagina. Puoi avere tutti i tag H2-H6 che desideri per dare alla tua pagina la struttura corretta. Per quanto riguarda le parole chiave, la tua parola chiave di destinazione principale dovrebbe essere nella H1 e le tue parole chiave secondarie dovrebbero essere nei tag H2 e H3. Il resto dei tuoi tag non sarà così pesantemente ponderato per la SEO.

Testo ALT

Il testo ALT di un’immagine ha diversi scopi. Poiché descrive il contenuto di un’immagine, aiuta le persone non vedenti con lettori di schermo a comprendere il contesto dell’immagine. Se un’immagine non viene caricata, il testo ALT può dare all’utente un’idea di come dovrebbe essere l’immagine. Infine, aiuta i motori di ricerca a comprendere i tuoi contenuti mentre scansionano le immagini.
Quando crei un testo ALT, includi la tua parola chiave di destinazione. Assicurati di avere almeno un’immagine per pagina che includa la parola chiave principale che stai prendendo di mira. E sii descrittivo, ma non superare le 8-10 parole di lunghezza.

Contenuto

Potresti impiegare tutte le solide tattiche SEO on-page nel libro, ma se il contenuto della tua pagina è carente, non vedrai le classifiche dei motori di ricerca che desideri.

Il contenuto della tua pagina è ciò per cui gli utenti vengono. È ciò che leggono e ciò che può indurli a tornare per saperne di più. In quanto tale, il contenuto della tua pagina deve essere di alta qualità e fornire valore poiché il comportamento dei visitatori è un segnale di ranking. Oltre a fornire valore ai tuoi visitatori, il contenuto della pagina di qualità può aumentare la probabilità che altri siti si colleghino a te.

Il contenuto della pagina svolge anche un ruolo importante nella SEO on-page poiché le sue parole chiave rendono più facile per i motori di ricerca capire di cosa tratta il tuo sito in modo che possano classificarti di conseguenza.
Tenendo presente questo, dovresti includere le tue parole chiave target nel contenuto della tua pagina principale almeno 3-4 volte per post di 1.500 parole. Assicurati che queste parole chiave esistano all’interno delle prime e delle ultime 100 parole della pagina e distribuiscile naturalmente nel resto del contenuto. Una volta che le tue parole chiave sono state gestite, assicurati che il contenuto soddisfi le esigenze degli utenti. Risponde a tutte le domande dei tuoi clienti target che potrebbero avere? In caso contrario, aggiorna i tuoi contenuti, in modo che non cerchino quelle risposte altrove. Quanto meglio corrisponda all’intento di ricerca di un utente, tanto più in alto potrai classificarti.

Marcatura dello schema

Puoi aumentare la comprensione dei tuoi contenuti da parte dei motori di ricerca aggiungendo il markup dello schema (ovvero i dati strutturati) alle tue pagine web. Google utilizza diversi tipi di tali dati per aggiungere “risultati multimediali” alle sue SERP, come informazioni sulle ricette, valutazioni a stelle per i prodotti, ecc. Diversi plug-in di WordPress possono aiutarti a farlo con facilità.

Collegamento interno

Hai mai letto un articolo su un sito web con un link all’interno del testo? Se hai fatto clic su quel collegamento per ottenere ulteriori informazioni ed è andato a un’altra pagina dello stesso sito, allora era un collegamento interno. Tale collegamento è uno dei modi migliori per aumentare la SEO e le classifiche on-page, in quanto può aumentare il traffico attraverso i visitatori esistenti e coinvolgerli maggiormente con i tuoi contenuti.

Il collegamento rivela una delle principali differenze tra SEO on e Off-page. Puoi controllare facilmente il modo in cui colleghi le pagine del tuo sito con i collegamenti interni. Con il collegamento esterno (SEO off-page), dovrai costruire relazioni con altri webmaster.

Dovresti avere collegamenti interni sul contenuto principale di ogni pagina. Per classificare più in alto una parola chiave di destinazione, l’anchor text (testo cliccabile nel collegamento ipertestuale) del collegamento interno dovrebbe contenere quella parola chiave. Tuttavia, dovresti evitare un’ottimizzazione eccessiva utilizzando ripetutamente lo stesso testo di ancoraggio. Usa invece variazioni delle parole.

Vitali Web principali

Sebbene non sia la metrica SEO on-page più cruciale, Core Web Vitals è un fattore di ranking dal 2021. Google ha introdotto questo insieme di segnali per misurare l’esperienza utente di un sito Web tramite la velocità di caricamento, la velocità con cui un utente può interagire con una pagina, e la stabilità visiva del contenuto. Per migliorare i tuoi Core Web Vitals e ottimizzare la tua esperienza utente e gli sforzi SEO on-page, usa Page Speed ​​Insights di Google.

Per ulteriori informazioni sui Core Web Vitals, si consiglia di leggere:

Velocità della pagina

Se hai mai visitato un sito che era lento e impiegava un’eternità a caricarsi, probabilmente non ci sei rimasto molto a lungo senza cercare un’altra fonte. Questo è il motivo per cui la velocità della pagina è essenziale per l’esperienza dell’utente e per la SEO on-page, poiché i siti lenti spesso fanno sì che i visitatori guardino altrove.

La velocità della tua pagina si riferisce alla velocità con cui le tue pagine vengono caricate prima che gli utenti possano interagire con esse. Esistono diversi modi per aumentare la velocità della tua pagina, ad esempio:

      • Utilizzo di immagini di dimensioni inferiori a 100 kb.
      • Memorizzazione nella cache del browser.
      • Enfatizzare i contenuti che vengono caricati above the fold.
      • Sbarazzarsi delle risorse che bloccano la visualizzazione.
      • Utilizzando solo plug-in essenziali.
      • Ridurre al minimo le richieste HTTP.

Per massimizzare la velocità della tua pagina, utilizza lo strumento Page Speed ​​Insights di Google.

Compatibilità con i dispositivi mobili

Mentre alcune persone possono navigare sul Web principalmente sui loro computer desktop o laptop, Google e altri motori di ricerca ritengono che l’utilizzo dei dispositivi mobili sia il re. Pertanto, le pagine Web sono in genere indicizzate e classificate in base principalmente alla versione mobile dei loro contenuti. Se le tue pagine non sono ottimizzate per i dispositivi mobili e ottimizzate per l’utilizzo dello smartphone, investi tempo e sforzi per assicurarti che siano così la tua strategia SEO on-page è all’altezza.

Per ulteriori informazioni, consulta la nostra guida su elementi chiave della SEO on-page.

Puoi anche controllare il nostro elenco di I migliori strumenti SEO per SEO on-page.

Ecco alcune recensioni dei popolari strumenti SEO on-page:

Qual ​​è la differenza tra SEO off-page e SEO tecnico?

Ora conosci le differenze principali tra SEO on-page e off-page. Ora, parliamo della differenza tra SEO off-page e SEO tecnico. Come suggerisce il nome, la SEO tecnica si occupa di migliorare gli elementi o gli aspetti tecnici del tuo sito Web in modo da poter arrivare più in alto nelle SERP. In cosa differisce dalla SEO off-page? Perché molti considerano la SEO tecnica una parte della SEO on-page.

Potresti avere i migliori contenuti nella tua nicchia, ma se la tua SEO tecnica è carente, sarai il tuo peggior nemico poiché il tuo sito ti impedirà di vedere quel contenuto.
Tuttavia, se la tua strategia SEO tecnica è puntuale, avrai una solida base per aiutare i tuoi contenuti a posizionarsi il più in alto possibile.

Suggerimenti tecnici SEO

Una solida strategia SEO tecnica ha molte parti. Alcuni di questi si sovrappongono ai suggerimenti SEO on-page menzionati in precedenza.

Aggiungi un certificato SSL

Google utilizza i certificati SSL come segnale di ranking. Offrono una maggiore sicurezza per il tuo sito e danno ai visitatori la tranquillità necessaria. Alcuni servizi di web hosting includono certificati SSL senza costi aggiuntivi, quindi tienilo a mente se stai cercando un nuovo provider.

Verifica la tua compatibilità mobile

Come accennato in precedenza, l’ottimizzazione per i dispositivi mobili è una parte cruciale della SEO on-page. Poiché anche la SEO tecnica fa parte della SEO on-page, non sorprende che tu debba verificare anche qui la compatibilità con i dispositivi mobili. Usa il Mobile Friendly Test di Google per ottenere una rapida risposta sì o no.

Controlla la velocità della tua pagina

Ecco un’altra parte summenzionata della SEO on-page che fa anche parte di una checklist SEO tecnica. Lo strumento Page Speed ​​Insights di Google segnerà la tua velocità e ti darà consigli per renderlo più veloce.

Trova e correggi i collegamenti interrotti

I collegamenti interrotti sono dannosi per la SEO e la tua esperienza utente. Se un utente incontra un collegamento interrotto, potrebbe non visitare mai più il tuo sito. Usa uno strumento come Broken Link Checker di WordPress per trovare link interrotti. Scansionerà periodicamente il tuo sito alla ricerca di collegamenti interrotti e ti invierà notifiche in modo che tu possa risolverli.

Correggi gli errori di scansione

Se Google non è in grado di visualizzare la tua pagina, avrai problemi a essere classificato. Gli errori di scansione rendono difficile per Google la visualizzazione delle tue pagine, quindi devi correggerli per ridurre al minimo i danni al posizionamento. Puoi individuare gli errori di scansione (fallo settimanalmente) utilizzando il rapporto Copertura in Google Search Console.

Ottimizza la tua Sitemap XML

Google utilizza le mappe dei siti per trovare e indicizzare le pagine. Puoi creare la tua mappa del sito XML utilizzando uno strumento come Google XML Sitemaps o Yoast. Una volta creata, la mappa del sito deve essere inviata a Google utilizzando la Google Search Console. Dopo averlo inviato, puoi ottimizzare la tua mappa del sito utilizzando mappe del sito XML dinamiche (se il tuo sito ha più di 50.000 URL), dando la priorità alle pagine di alta qualità, ecc.

Esegui un audit tecnico SEO del sito

Se vuoi assicurarti di non trascurare nessun aspetto della SEO tecnica, usa uno strumento per semplificarti la vita e fare tutto il lavoro sporco per te. Ahrefs, Semrush e Moz sono esempi di software che possono aiutarti a eseguire controlli del sito settimanalmente per individuare evidenti problemi tecnici di SEO.

Elenco di controllo SEO fuori pagina

Una solida strategia SEO off-page espande la tua portata e visibilità con l’aiuto di fonti esterne (siti, piattaforme, ecc.) nel tuo settore. Con l’aumento del numero di link di qualità che puntano al tuo sito e alle citazioni del marchio, i motori di ricerca inizieranno a prenderne atto e a posizionarti più in alto nelle SERP.
4.845 / 5.000
Risultati della traduzione
Ecco diverse tattiche SEO off-page per aiutarti a raggiungere questo obiettivo:

Costruzione di collegamenti

La creazione di link implica che altri siti si colleghino al tuo. Tali link sono ufficialmente indicati come backlink nel mondo SEO e sono una parte essenziale di qualsiasi strategia SEO off-page.

Per quanto riguarda il motivo per cui la creazione di link è così importante, passa l’autorità da fonti di alta qualità al tuo sito. Questo aiuta Google a vedere i tuoi contenuti come affidabili e pertinenti, il che può aiutarti a ottenere un posizionamento più elevato nella SERP. In parole povere, i backlink sono come un voto di fiducia per il tuo sito web.

I backlink sono utili per qualsiasi sito Web, ma sono particolarmente eccellenti per potenziare nuovi siti. Ad esempio, potresti avere il contenuto migliore e più completo in rete su un argomento specifico. Ma se il sito su cui si trova è nuovo di zecca senza molto seguito, le persone potrebbero avere difficoltà a trovarlo. Con i backlink da siti Web affidabili, Google può vedere che hai ottimi contenuti ed etichettare il tuo sito come un’autorità in arrivo nella tua nicchia, e questo può aumentare il posizionamento nei motori di ricerca. Con quelle classifiche migliori, più persone possono trovare le tue pagine, il tuo traffico aumenterà e puoi iniziare a catturare follower fedeli.

Nella maggior parte dei casi, più backlink di alta qualità hai, più alto sarà il tuo ranking. Questo è il motivo per cui la tua strategia SEO off-page dovrebbe includere tattiche di link building per attirare più backlink. Ma soprattutto, dovrebbe includere un’enfasi sullo sviluppo di contenuti di alta qualità a cui altri siti vorranno collegarsi. Parlando di qualità, significa tutto quando si tratta di backlink. Guadagna backlink da siti Web affidabili e otterrai l’aumento di ranking che desideri. Ma se hai uno stuolo di backlink da siti di spam che non sono rilevanti per la tua nicchia, le tue classifiche probabilmente non andranno a segno.

La creazione di link è facile? Non necessariamente, poiché non solo devi ottenere quei link, ma devi anche creare una raccolta di contenuti di prim’ordine meritevoli di backlink. Quindi, se vuoi usarlo a tuo vantaggio per creare una reputazione di autorità sui tuoi concorrenti, dovrai iniziare a costruire collegamenti il ​​prima possibile. Ecco diversi modi per farlo:

Crea contenuto unico

Iniziamo con la strategia di link building più difficile di tutte: la creazione di contenuti unici e pertinenti. Secondo le Linee guida per i webmaster di Google, il modo migliore per ottenere link pertinenti e di alta qualità da siti autorevoli è creare contenuti eccellenti che possono guadagnare popolarità e diventare virali da soli. Sapendo questo, dovresti investire tempo e risorse nella produzione di tali contenuti e possibilmente assumere creatori se non puoi farlo da solo.

A differenza delle altre tecniche di link building in questo elenco, avere contenuti imbattibili sul tuo sito otterrà backlink che i tuoi concorrenti avranno difficoltà a copiare.

Creazione collegamento manuale

Questo metodo di creazione di link comporta l’aggiunta di link da soli tramite un comunicato stampa, un post degli ospiti, un commento sul blog, ecc., in modo da poter creare una reputazione come leader di pensiero o ottenere traffico da referral. Può anche stimolare l’interazione con i clienti nella tua nicchia, permettendoti di espandere la portata del tuo marchio. Il vantaggio principale del link building manuale è che ti dà il controllo, a differenza di altre tattiche che mettono altri, come siti di terze parti o giornalisti, a capo del risultato.

Qual è il problema con la creazione di link manuali? Oltre al fatto che può richiedere molto lavoro, non crea collegamenti di altissima qualità. In effetti, Google potrebbe considerare tali collegamenti come manipolativi se eseguiti nel modo sbagliato.

Richiedi backlink

È probabile che tu conosca già almeno alcuni dei leader di pensiero nella tua nicchia. E probabilmente sai che ottenere un backlink da loro potrebbe dare al tuo sito web un notevole impulso autorevole. Come puoi ottenere un link a ritroso per aumentare il grado? Contattando direttamente il proprietario del sito web e richiedendolo.

Tale sensibilizzazione richiede molto tempo e a volte può essere frustrante se non si riceve risposta. Ma la richiesta di collegamenti è una solida tattica di backlink che può aiutarti a far salire le SERP. Prima di chiedere backlink, assicurati che il sito sia credibile e pertinente alla tua nicchia. Per aumentare le tue possibilità di ottenere una risposta positiva, crea un’e-mail ben scritta presentandoti e dettagliando la tua richiesta. Potresti anche utilizzare un modello online per richiedere collegamenti, quindi non devi reinventare la ruota.

Leggi: Link Building Strategie per la SEO

Marketing dei contenuti

Molte persone pensano che il content marketing sia solo una pratica SEO on-page poiché coinvolge principalmente lo sviluppo di contenuti e la pubblicazione sul tuo sito web. Mentre quella parte del marketing dei contenuti è sicuramente la SEO on-page, puoi anche trasformarla in una tattica off-page che genera traffico.

Se considerato nel suo insieme, il content marketing è sia SEO on-page che off-page. Come mai? Perché il tuo team può produrre contenuti che si trovano sul tuo sito (on-page) e può creare e pubblicare contenuti che si trovano altrove (off-page).

Ad esempio, potresti aver creato un’infografica accattivante che trasmette un sacco di informazioni in un formato facile da digerire. E quell’infografica era così bella che una testata giornalistica rispettabile ha deciso di collegarla. Ciò si classificherebbe come content marketing con una svolta fuori pagina. O forse hai scritto un post per gli ospiti che viene pubblicato sul blog di qualcun altro. Questo è il content marketing, ma è un altro esempio off-page poiché non sta andando sul tuo sito web.

Tutto ciò rimanda alla necessità di creare contenuti di alta qualità che siano informativi, divertenti, coinvolgenti e condivisibili. Migliori sono i tuoi contenuti, più facile sarà raccogliere il traffico in modalità Off-page con il pilota automatico.

Per quanto riguarda dove puoi concentrare i tuoi sforzi di marketing dei contenuti fuori pagina, le suddette infografiche e post degli ospiti sono un ottimo punto di partenza. Oltre a ciò, puoi anche esortare il tuo team di contenuti a concentrarsi su eBook, whitepaper, documenti di ricerca, studi e sondaggi che circondano la tua nicchia.

Se ti sembra un lavoro enorme, ricorda che il content marketing può essere utilizzato con altre parti della tua strategia SEO off-page, come social media, link building e pubbliche relazioni.

Leggi: Suggerimenti per il marketing dei contenuti

Distribuzione dei contenuti

Creare costantemente nuovi contenuti è una sfida non solo per i piccoli proprietari di blog, ma anche per le pubblicazioni importanti. Cosa fanno tali pubblicazioni quando hanno bisogno di un flusso continuo di contenuti, ma non possono sempre ottenerlo dai creatori interni? Si rivolgono a fonti esterne per integrare il loro contenuto originale. In questo modo non solo si risparmia tempo e si liberano risorse interne per altri scopi, ma si possono anche aggiungere nuove voci e punti di vista alla propria libreria esistente.

Il contenuto sindacato è tipico tra i siti nelle reti di proprietà di enormi gruppi radiofonici o televisivi e gli editori utilizzano una strategia simile per mantenere un flusso di contenuti costante, a volte quotidiano, sui loro siti. Se hai bisogno di un esempio, non cercare oltre Yahoo!, in quanto è una piattaforma enorme e ben nota che spesso distribuisce contenuti da varie fonti.

Dove ti collochi in questa equazione? Puoi distribuire i tuoi contenuti ad altre pubblicazioni come parte della tua strategia SEO off-page. Tuttavia, la distribuzione dei contenuti dovrebbe essere eseguita con attenzione in quanto può essere un po’ complicata.

Google non indicizzerà sempre i contenuti sindacati poiché duplica l’originale. E quando ti unisci, Google visualizzerà sempre la versione dei contenuti più appropriata per gli utenti in base alla loro ricerca, che potrebbe non essere la tua versione preferita. Questo significa che dovresti evitarlo? No, poiché la distribuzione dei contenuti può avere più occhi sul tuo lavoro e costruire il tuo nome/marchio, anche quando gli URL canonicalizzano l’originale.

Quando esegui questa tattica SEO off-page, assicurati che qualsiasi sito abbia il tuo contenuto sindacato includa un collegamento al tuo pezzo originale. E per impedire ai motori di ricerca di indicizzare la loro versione del contenuto anziché la tua, puoi chiedere ai siti che utilizzano il tuo contenuto sindacato di utilizzare il meta tag noindex.

Forum e community

I forum e le comunità online sono un po’ dimenticati o trascurati al giorno d’oggi come una via SEO off-page. Come mai? Perché i forum, le comunità online, le sezioni dei commenti, ecc., in passato erano hotspot per lo spamming correlato alla SEO, poiché le persone li utilizzavano per scopi di creazione di link con risultati contrastanti.

Quella reputazione di spam ha portato molti ad abbandonare forum e comunità per espandere la loro portata tramite tattiche SEO off-page, ma ciò non significa che tu debba fare lo stesso. In effetti, non c’è momento migliore di adesso per utilizzare queste risorse per costruire il tuo marchio e distinguerti ancora di più poiché c’è una solida possibilità che i tuoi concorrenti siano altrove.

I forum e le community dovrebbero occupare la maggior parte dei tuoi sforzi SEO off-page? No, ma quando li aggiungi alla tua strategia off-page esistente, puoi generare traffico extra e assicurarti di avere un marketing mix a tutto tondo se fatto correttamente.

Il modo tradizionale di indirizzare i forum per creare collegamenti è obsoleto. Quindi, invece di usare quella mentalità, concentrati sulla generazione di coinvolgimento tramite conversazioni con i clienti nella tua nicchia. In questo modo puoi farti un nome affidabile e affermarti come un’autorità o un esperto in quella nicchia.

Per quanto riguarda dove implementare questa strategia, due delle opzioni più ovvie sono Quora e Reddit. Entrambi hanno un sacco di traffico e ti consentono di rispondere a domande rilevanti per la nicchia del pubblico e dei potenziali clienti. Oltre a queste enormi piattaforme, puoi anche trovare forum e comunità nella tua nicchia e intervenire con qualsiasi informazione o risposta pertinente che potresti avere alle domande e ai dubbi degli utenti.

Pubblicazione degli ospiti

Se vuoi ottenere il massimo dal tuo guadagno di link building, la pubblicazione degli ospiti potrebbe essere la soluzione migliore. Alla domanda sulle migliori strategie di link building, gli esperti SEO hanno scelto in modo schiacciante i post degli ospiti come la scelta migliore rispetto ad alternative come la replica dei backlink della concorrenza, directory aziendali e citazioni locali, backlink interrotti, social media, commenti su forum e blog, ecc.

Che cos’è la pubblicazione degli ospiti? Creazione di contenuti e invio a un altro sito Web. Quel sito Web raccoglie i frutti dell’offerta di valore e informazioni al suo pubblico. Tu, nel frattempo, come guest poster, raccogli diversi premi. Non solo puoi mettere il tuo marchio di fronte a un nuovo pubblico mirato per ottenere traffico di alta qualità, ma puoi anche affermarti come esperto sull’argomento.

Un errore comune che molti commettono quando la pubblicazione di un ospite si concentra esclusivamente sull’ottenere il backlink. Sebbene ciò sia vantaggioso per i tuoi sforzi SEO off-page, concentrati invece sull’opportunità di costruzione del marchio, poiché ti aiuterà a sforzarti ancora di più di produrre contenuti di alta qualità per il tuo nuovo pubblico.

Influencer Marketing

L’influencer marketing si è evoluto nel corso degli anni e puoi attribuire gran parte di ciò alla popolarità sempre crescente dei social media. Anni fa, l’influencer marketing consisteva nello scrivere post sponsorizzati come blogger. Ora, Tik Tok, Instagram, YouTube e simili catturano tutta l’attenzione poiché è lì che sono gli occhi di tutti.

Puoi vedere gli influencer come scorciatoie per generare molto traffico e costruire il tuo marchio. Hanno già il loro pubblico consolidato, alcuni dei quali sono enormi. Collaborando con influencer e sfruttando la loro portata, puoi portare il tuo marchio e i tuoi contenuti davanti a un nuovo pubblico in tempi record.

Sebbene molti utenti si rivolgano a Google per trovare le informazioni che cercano, anche i social network sono diventati motori di ricerca. Possono essere usati in modo diverso, ma le persone usano i social network per trovare contenuti ogni giorno. Taglia accordi con gli influencer per mostrare i tuoi contenuti e alcune di quelle stesse persone possono trovare i tuoi contenuti.

Quando utilizzi l’influencer marketing per creare link, assicurati che non siano seguiti poiché l’utilizzo di link in contenuti sponsorizzati viola le Istruzioni per i webmaster di Google.

SEO locale

Si potrebbe tranquillamente definire la SEO locale un campo di studio a sé stante, ma ha alcuni elementi legati alla SEO Off-page che vale la pena menzionare. Il primo è Google My Business, fondamentale per stabilire una presenza online per le imprese locali, grandi e piccole. In che modo Google My Business è considerato SEO off-page? Perché non è sul tuo sito web.

Quanto può essere importante Google My Business per i tuoi sforzi SEO off-page? Molto importante poiché le statistiche mostrano che l’80% degli utenti si rivolge ai motori di ricerca per informazioni locali e quasi la metà di tutte le ricerche su Google cercano informazioni locali. Ignora Google My Business come parte della tua strategia SEO off-page e i tuoi concorrenti appariranno nei risultati locali e non tu. Investi un po’ di tempo nell’ottimizzazione della tua scheda di Google My Business e potrai farti un nome a livello locale, anche se sei nuovo.

Le citazioni sono un altro elemento SEO locale legato alla SEO off-page. È una menzione online, come una scheda di un’attività commerciale, che di solito indica il nome, l’indirizzo e il numero di telefono della tua azienda. Le citazioni sono essenziali per le aziende locali che desiderano atterrare sul pacchetto mappe o che desiderano classificarsi per termini di ricerca geograficamente mirati.

La coerenza è fondamentale con le citazioni, poiché l’incoerenza mostra una mancanza di coerenza. Se il tuo indirizzo o numero di telefono differisce in rete, fornirai informazioni fuorvianti ai clienti e causerai altri problemi. Per evitare ciò, investi del tempo per assicurarti che nome, indirizzo, numero di telefono e qualsiasi altra informazione essenziale corrispondano.

Leggi: Suggerimenti e tecniche SEO locali

Pubbliche relazioni

SEO e pubbliche relazioni sono stati visti come campi di studio completamente separati in passato. Ora si sono fusi.

Molti esperti SEO utilizzano le PR digitali come metodo preferito per la creazione di collegamenti poiché ti dà il potere di ottenere un enorme volume di link di autorità. Usa una campagna di PR digitali per promuovere una storia avvincente e risorse collegabili che l’accompagnano e uno studio recente ha scoperto che puoi ottenere collegamenti da un massimo di 24 domini unici in media.

Oltre alla costruzione di link, le pubbliche relazioni contribuiscono anche ai segnali SEO off-page aumentando la consapevolezza e le ricerche del marchio. Spinge il tuo marchio davanti al tuo pubblico di destinazione e genera un ronzio, quindi iniziano a parlare di te. Le PR digitali creano segnali di fiducia posizionandoti come leader di pensiero nel tuo campo.
E guida anche il traffico di riferimento.

Gestione della reputazione

Un altro elemento essenziale della SEO off-page è la gestione della reputazione, in cui fai tutto ciò che è in tuo potere per ridurre al minimo il negativo e amplificare il positivo. Hai bisogno di una gestione della reputazione solo se hai una presenza ampia o un marchio noto? No, perché su Internet tutti ne hanno bisogno perché le parole, buone e cattive, possono diffondersi a macchia d’olio. Cosa può succedere se non hai una strategia SEO off-page per proteggere la tua reputazione? I seguenti esiti avversi:

        • Posizioni basse – Farai fatica a salire nelle SERP di Google se nessuno parla di te, nessuno può trovarti per mancanza di informazioni online sul tuo marchio e servizi o prodotti, o tutto è negativo. Utilizzando la gestione della reputazione come parte della tua strategia SEO off-page, puoi evitare di precipitare nelle classifiche.
        • Danni autoinflitti – Al giorno d’oggi, anche i più piccoli errori possono causare enormi problemi di reputazione per le aziende. Se ignori il feedback sui tuoi annunci, post sui social media e simili, la tua reputazione potrebbe subire un duro colpo e peggiorare senza che qualcuno la difenda.
        • Recensioni e commenti negativi – Anche se fai tutto come da manuale e hai i migliori prodotti e servizi al mondo, ci saranno commenti e recensioni negativi. Una strategia di gestione della reputazione può aiutarti a contrastare questa negatività affrontando eventuali reclami o accuse così come appaiono prima che sfuggano di mano.

Questo è ciò che può accadere senza una gestione della reputazione in atto. Per renderlo parte della tua strategia SEO off-page, prova i seguenti suggerimenti per evitare che la tua reputazione venga offuscata, in modo che il tuo posizionamento sui motori di ricerca non abbia un colpo:

        • Utilizza gli strumenti per monitorare la tua reputazione online e le menzioni: Social Mention, Google Alerts e Trackur possono avvisarti quando qualcuno parla del tuo marchio in modo che tu possa rispondere se necessario.
        • Fai attenzione ai tuoi messaggi: ora più che mai è essenziale analizzare attentamente il tuo messaggio prima di renderlo pubblico in annunci, post sui social media e altri contenuti. Se è offensivo, errato o fuori luogo, potrebbe portare a recensioni e commenti negativi e visitatori che non vuoi attirare.
        • Sii attivo con i social media: puoi soffocare qualsiasi negatività e creare un entusiasmo positivo e insormontabile diffondendo le tue idee tramite piattaforme di social media come Instagram, Facebook e Twitter.
        • Costruisci relazioni online: più relazioni positive costruisci nel tempo con influencer, blogger, giornalisti e clienti nella tua nicchia, più persone avrai pronte a sostenerti se qualcuno cerca di danneggiare la tua reputazione. Quando lo fai, assicurati di non provare a pagare per relazioni o recensioni, poiché ciò può ritorcersi contro e creare problemi immensi.

Podcast

Oltre la metà degli americani afferma di aver ascoltato almeno un podcast e quel numero cresce di giorno in giorno. In breve, i podcast sono super popolari. Omettili dalla tua strategia SEO off-page e potresti perdere un’enorme fetta di potenziali follower.
L’esplosione di popolarità dei podcast è solo uno dei motivi per usarli per espandere il tuo marchio tramite SEO off-page. Eccone altri:

        • Puoi ottenere un vantaggio competitivo immediato con i podcast poiché la maggior parte delle aziende li trascura come parte della propria strategia di marketing.
        • I podcast offrono un formato ideale per condividere la tua esperienza su un argomento per creare fiducia e autorità nella tua nicchia.
        • Puoi raggiungere nuovi segmenti di pubblico con podcast che potrebbero essere più difficili da trovare tramite altre vie di marketing tradizionali.
        • I podcast offrono un’opportunità di visibilità su motori di ricerca diversi da Google poiché gli utenti cercano parole chiave per trovare episodi su piattaforme come Apple Podcast, Google Podcast e Listen Notes.

Espandi i tuoi sforzi SEO off-page dedicando del tempo ai podcast e potresti trovare molto più facile costruire il tuo marchio e raggiungere il tuo pubblico potenziale rispetto ai metodi tipici e sovraffollati.

Recensioni

Perché così tante persone acquistano articoli online rispetto ai negozi? Oltre alla comodità, lo fanno perché possono leggere le recensioni prima di investire i loro soldi. Avendo quella tanto necessaria tranquillità, possono tranquillamente premere il grilletto per effettuare l’acquisto. E anche se acquistano di persona presso il negozio, probabilmente cercheranno prima le recensioni online.

Le statistiche mostrano che quasi il 90% degli acquirenti legge le recensioni online prima di acquistare. Quindi, se vendi servizi o prodotti, diventa evidente che la tua reputazione costruita attraverso le recensioni è essenziale per vedere il successo.

Le recensioni sono spesso trascurate in termini di SEO off-page. Sebbene possano creare fiducia, aumentare le conversioni e generare vendite con il pilota automatico, le recensioni online offrono anche il vantaggio SEO di aiutare Google a comprendere il tuo sito. Google utilizza le recensioni per ottenere segnali di marca, quindi se le tue sono positive, possono migliorare l’autorità di dominio del tuo sito e il tuo posizionamento nelle SERP.

Ottimizzazione dei social media

Uno studio recente ha rilevato che ben il 93% delle persone che utilizzano regolarmente Internet accede ai social media. Pertanto, non puoi ignorare i social media come elemento essenziale della tua strategia SEO off-page.

Questo significa che dovresti concentrarti esclusivamente sulle condivisioni social per aumentare il tuo posizionamento nelle SERP? No, perché sebbene siano importanti per spargere la voce sul tuo marchio e sui tuoi contenuti, le condivisioni sui social non sono un fattore di ranking diretto.

Invece di concentrarti sulle condivisioni social e sul numero di follower, guarda le piattaforme dei social media come un tipo di motore di ricerca. Certo, alcuni usano i social media per interagire con gli altri, ma molti utenti si rivolgono ad essi per trovare risposte alle loro domande. Aumenta la presenza della tua piattaforma e sarai di fronte a potenziali clienti in cerca di risposte o nuovi brand da seguire. In effetti, molte persone utilizzeranno i social media per stabilire il primo contatto con un marchio. Puoi utilizzarlo a tuo vantaggio per interagire e interagire con loro per fornire un servizio clienti, condividere i tuoi contenuti, indirizzare il traffico, aumentare le conversioni e altro ancora.

Per ulteriori suggerimenti sui social media, ti consigliamo di leggere i seguenti tutorial:

Ecco alcuni strumenti e software di ottimizzazione dei social media per aumentare la tua presenza sui social media:


Esempio di strumento di gestione dei social media di HootSuite

Strumenti SEO fuori pagina

Interfaccia SEMRush

Esempio di dashboard dello strumento SEO SEMRush

Può essere intimidatorio affrontare le tattiche SEO off-page da solo se hai poca conoscenza o esperienza SEO in generale. Questo significa che dovresti assumere degli estranei per gestire il tuo SEO off-page per te? Questa è un’opzione, ma potresti anche richiedere l’aiuto di questi strumenti SEO off-page che possono rendere molto più semplice il tuo lavoro di creazione di collegamenti e altro ancora. E sebbene abbiano tutte funzionalità SEO off-page, queste selezioni offrono anche funzionalità on-page per garantire una strategia SEO a tutto tondo:

Corsi SEO fuori pagina

Ci auguriamo che questa guida SEO off-page ti abbia aiutato a familiarizzare con un altro modo per aumentare le tue classifiche oltre al SEO tecnico e on-page. Per saperne di più sull’argomento in modo più dettagliato e sulle sue controparti on-page e tecniche, prova questi corsi che offrono molte informazioni per assicurarti di ottenere il posizionamento nei motori di ricerca che desideri:

Puoi leggere la parte precedente di questa serie qui: Guida alla SEO in-page

Leggi il Miglior software SEO (gratuito ea pagamento).

Source link

Web Designer Freelancer Realizzazione Siti Web Serra Simone Realizzo siti web, portali ed e-commerce con focus specifici sull’usabilità, l’impatto grafico, una facile gestione e soprattutto in grado di produrre conversioni visitatore-cliente. Elaboro siti internet, seguendo gli standard Web garantendo la massima compatibilità con tutti i devices. Sviluppo e-commerce personalizzati, multilingua, geolocalizzati per potervi mettere nelle migliori condizioni di vendita. Posiziono il tuo sito su Google per dare maggiore visibilità alla tua attività sui motori di ricerca con SEO di base o avanzato.

Scroll Giù