WordPress 5.8 “Tatum”, così chiamato in onore del pianista jazz Arte Tatum, atterrato prima oggi. È la seconda versione principale del 2021. Include filtri multimediali a due tonalità, widget basati su blocchi, blocchi relativi a temi, modifica di modelli e supporto per file JSON di temi.

La versione include anche tonnellate di altre caratteristiche degne di nota, come supporto per nuovi Emoji e un Aggiorna campo URI per gli autori di plugin per offrire aggiornamenti personalizzati. Anche l’ultimo aggiornamento elimina il supporto per IE11, salutando l’era di Internet Explorer.

Matt Mullenweg ha guidato il rilascio di WordPress 5.8, che ha visto i contributi di 530 volontari. L’intero team di rilascio ha chiuso 320 ticket Trac e oltre 1.500 richieste pull GitHub.

I membri ufficiali della squadra di rilascio sono stati:

  • Co-coordinatore del rilascio: Jeffrey Paul
  • Co-coordinatore del rilascio: Jonathan Desrosiers
  • Responsabile tecnico dell’editor: Riad Benguella
  • Responsabile marketing e comunicazione: Josepha Haden Chomphosy
  • Responsabile della documentazione: Milana Cap
  • Capo prova: Piotrek Boniu
  • Responsabile supporto: Mary Job

Miglioramenti a due tonalità e supporti

Filtro a due tonalità + sovrapposizione sfumatura su un blocco Cover.

I blocchi Immagine e Copertina hanno ricevuto un nuova funzione di due tonalità. È un filtro che consente agli utenti di sovrapporre due colori ai propri supporti, creando effetti unici. I colori sovrascrivono le ombre e le luci dell’immagine o del video. Gli utenti possono utilizzare le impostazioni predefinite di WordPress, i colori definiti dal tema o creare i propri mix.

WordPress 5.8 ne introduce anche diversi aggiornamenti alla libreria multimediale. Il team di sviluppo ha sostituito lo scorrimento infinito con un pulsante “carica altro”, migliorando l’esperienza per gli utenti di screen reader e tastiera. Gli utenti finali possono ora copiare gli URL dei file multimediali dalla schermata Aggiungi nuovo supporto.

Le ultime offerte di rilascio Formato immagine WebP supporto per la prima volta e gli sviluppatori hanno un nuovo image_editor_output_format gancio filtro per mettere a punto l’esperienza.

Blocca widget

Aggiunta di un blocco Galleria alla barra laterale del piè di pagina nella schermata dei widget dei blocchi di WordPress.
Schermata dei widget con un blocco Galleria nella barra laterale del piè di pagina.

Per la prima volta da quando il sistema di blocchi è stato lanciato con WordPress 5.0 quasi tre anni fa, i blocchi non sono più confinati all’editor del contenuto dei post. Gli utenti ora possono usarli in qualsiasi barra laterale disponibile. Questo è un trampolino di lancio nell’esperienza di modifica del sito completo che alla fine porterà a bloccare i temi e l’editor del sito. Nel frattempo, è un modo per gli utenti di iniziare a provare i blocchi in modi nuovi.

Tuttavia, tali esperienze possono variare, a seconda del tema attivo. Alcuni progetti più vecchi potrebbero non reggere bene con questo sistema. Gli autori potrebbero dover rinunciare alla funzione. Gli utenti che non desiderano utilizzare i widget di blocco o incorrere in problemi possono installare il Plugin Widget classici.

Ciclo di query e blocchi di temi

Una vista a carosello/dispositivo di scorrimento dei modelli disponibili per l'inserimento nell'editor di WordPress.
Inseritore di pattern Query Loop: vista a carosello.

Il potere di creare elenchi, griglie e altri progetti attorno a un gruppo di post è stato a lungo esclusivamente nella timoneria degli sviluppatori. Gli utenti dovevano fare affidamento sui loro temi o sui plug-in specializzati per apportare tali modifiche. Questo non è più il caso. Gli utenti avranno il potere di creare quasi qualsiasi tipo di elenco di post che desiderano da ora e in futuro con il Blocco ciclo query.

E questo è solo l’inizio. Il nuovo blocco di WordPress 5.8 è semplicemente un’introduzione a quello che alla fine sarà uno degli elementi fondamentali per l’editing completo del sito nei prossimi anni. Man mano che sempre più blocchi continuano a maturare, gli utenti e gli autori di temi continueranno a creare tutti i tipi di layout da questo semplice punto di partenza.

Il blocco Query Loop sarà anche la prima introduzione dell’inseritore di pattern per molti utenti. Questo è un nuovo strumento che consente agli utenti di scorrere i modelli di blocco, sceglierne uno e personalizzarlo. In futuro, diventerà una caratteristica più importante.

L’inserimento di elenchi di post è solo graffiare la superficie. WordPress 5.8 fornisce una nuova categoria di blocchi “Tema” con cui gli utenti possono giocare. Molti di questi sono principalmente per l’uso all’interno del ciclo di query, come il Post* blocchi. Tuttavia, altri come il titolo del sito e lo slogan del sito saranno utili nell’editor dei modelli.

Editor di modelli

Creazione di un modello di pagina di destinazione personalizzato con un modulo di ricerca nell'intestazione con l'editor di modelli di WordPress 5.8.
Creazione di un modello di pagina di destinazione personalizzato.

Il nuovo editor di modelli fornisce agli utenti un metodo per creare modelli riutilizzabili. E non hanno bisogno di un tema a blocchi al 100% per farlo. La funzione apre una sovrapposizione dalla schermata di modifica del contenuto per consentire agli utenti di personalizzare l’intestazione, il piè di pagina e tutto il resto.

Questa è essenzialmente una versione ridotta del prossimo editor del sito. Con 5.8, il suo caso d’uso principale sarà la creazione di landing page personalizzate. È molto potere nelle mani dell’utente medio. E aiuta WordPress ad avvicinarsi al suo obiettivo non solo di democratizzare l’editoria, ma anche il design.

Il lato negativo di questa funzione? Attualmente è opt-in. Il tema attivo deve dichiarare il supporto per gli utenti per accedervi. Molti non lo vedranno fino a quando gli sviluppatori non invieranno gli aggiornamenti.

Sviluppatori: theme.json Supporto

Screenshot di un file theme.json in un editor di codice.
File theme.json del mondo reale.

WordPress 5.8 consente agli autori di temi di iniziare a sfruttare gli stili globali e la configurazione delle impostazioni tramite il nuovo theme.json sistema. Nei prossimi anni, questo sarà il fondamento di come i temi costruiscono i loro progetti.

In sostanza, il nuovo file è un ponte tra temi, WordPress e utenti, un metodo di comunicazione standardizzato che li mette tutti sulla stessa pagina. Gli autori del tema definiscono le impostazioni supportate e gli stili predefiniti. WordPress li riflette tramite le interfacce di modifica e sul front-end. Inoltre, gli utenti possono sovrascriverli per blocco o, eventualmente, tramite la funzione Stili globali.

In questo momento, è una funzione di attivazione che sia i temi tradizionali che quelli a blocchi possono utilizzare. I Themers vorranno iniziare a spostare i loro progetti per usarlo ora che WordPress 5.8 è alle porte.

Source link

Web Designer Freelancer Realizzazione Siti Web Serra Simone Realizzo siti web, portali ed e-commerce con focus specifici sull’usabilità, l’impatto grafico, una facile gestione e soprattutto in grado di produrre conversioni visitatore-cliente. Elaboro siti internet, seguendo gli standard Web garantendo la massima compatibilità con tutti i devices. Sviluppo e-commerce personalizzati, multilingua, geolocalizzati per potervi mettere nelle migliori condizioni di vendita. Posiziono il tuo sito su Google per dare maggiore visibilità alla tua attività sui motori di ricerca con SEO di base o avanzato.