WPCloudDeploy di recente lanciata la versione 4.10.5 della sua rapida maturazione Plugin WordPress dello stesso nome. Il progetto è un sostituto nativo di WordPress per servizi SaaS come Cloudways, Ploi, SpinupWP e altri.

I clienti devono ancora collegarsi a un provider di server cloud, come Digital Ocean, Linode, AWS o altrove. Tuttavia, il progetto cerca di eliminare gli intermediari per sviluppatori e agenzie che gestiscono più siti. Si rivolgono specificamente a coloro che normalmente ne gestirebbero 20 o più.

“È un vero plug-in in cui tutto ciò di cui hai bisogno viene eseguito sul tuo sito (tranne, ovviamente, gli altri server di cui esegui il provisioning e la gestione che risiedono presso i rispettivi provider di server cloud)”, ha affermato il proprietario di WPCloudDeploy Nigel Bahadur.

Schermata dell’elenco dei server.

Tecnicamente, WPCloudDeploy è stato aperto al pubblico nel marzo 2020, ma Bahadur non era pronto per iniziare a farlo sapere in modo aggressivo alla community. Ha detto che il team è ora a un punto in cui ha un gruppo centrale di utenti soddisfatti del plug-in. Hanno implementato nuove funzionalità ogni mese per un anno e mezzo e sembrano andare al di là delle alternative.

“Siamo stati praticamente in modalità invisibile per la maggior parte di quel tempo: abbiamo fatto abbastanza marketing per ottenere un gruppo di utenti centrale e poi abbiamo cercato di rendere felici quegli utenti”, ha detto. “Abbiamo persino offerto una licenza a vita fortemente scontata l’anno scorso durante il periodo dei saldi del Black Friday: le persone che hanno acquistato allora sono molto felici in questo momento.”

Con un progetto maturo, è tempo di espandersi nel più grande mercato degli sviluppatori e delle agenzie di WordPress.

Il plugin promette ai suoi clienti che possono distribuire server e siti ottimizzati per WordPress illimitati su qualsiasi server cloud o bare metal. Ha un’integrazione diretta con 10 dei provider di server cloud più popolari.

Schermata Servizi per il plug-in WordPress WPCloudDeploy nell'amministratore.
Stato del server e schermata di panoramica.

Tuttavia, l’integrazione del provider è limitata a cui piano tariffario decide il cliente. Il livello principale, che costa $ 199 all’anno, funziona solo con Digital Ocean. Il livello aziendale costa $ 499 e aggiunge Linode, Vultr e UpCloud al mix. Per l’intera gamma di provider, i clienti devono eseguire l’aggiornamento al piano all-access per $ 799. Entrambi i livelli superiori hanno anche un’opzione di acquisto a vita.

Ogni livello del piano non si limita semplicemente all’integrazione con più fornitori. Ad esempio, le agenzie possono vendere abbonamenti a siti e server tramite WooCommerce tramite i pacchetti business o all-access. Le funzionalità white label e team sono disponibili a tutti i livelli.

Vendita di abbonamenti tramite WooCommerce

WPCloudDeploy consente alle agenzie di vendere abbonamenti a server cloud o siti WordPress tramite WooCommerce. A causa del recente interesse della funzionalità, Bahadur ha affermato che sarà probabilmente un’area di interesse il prossimo anno per ulteriori miglioramenti.

“Per i server, puoi creare prodotti in abbonamento in cui l’utente può scegliere il provider e la posizione”, ha affermato. “Oppure puoi crearli in cui ogni prodotto rappresenta un singolo provider (utile se vuoi valutare i tuoi server AWS in modo diverso dai tuoi server DigitalOcean).”

Hanno il loro servizio separato che si basa su questo chiamato WPCloudPanel. Il team lo ha creato con Beaver Builder, WooCommerce, WooCommerce Subscriptions e Ninja Tables. L’intero sito non ha richiesto codice personalizzato aggiuntivo.

Schermata di vendita e prezzi basata su WooCommerce di WPCloudPanel.
Pagina di vendita integrata con WooCommerce.

“Per i siti, è possibile creare abbonamenti in cui il sito viene automaticamente posizionato su un particolare server in una particolare regione”, ha affermato Bahadur. “Oppure puoi crearli dove il sito è posizionato su qualsiasi server disponibile da un elenco di server definito dall’amministratore. È un ottimo modo per ottenere un’esperienza di acquisto dell’utente finale altamente personalizzabile utilizzando un set di strumenti che già conosci.”

Gli sviluppatori e le agenzie non sono necessariamente limitati a WooCommerce. Invece, possono prendere il codice del team e portarlo su altri eCommerce o plug-in di appartenenza. Uno di questi clienti sta attualmente lavorando a una soluzione MemberPress.

“Dal momento che il codice WPCloudDeploy si sta semplicemente agganciando a varie azioni e filtri di WooCommerce, in pratica si tratta solo di trovare un hook simile nel loro plug-in di appartenenza preferito, copiare le parti pertinenti del nostro codice di integrazione di WooCommerce e quindi estrarre e sostituire le chiamate di funzione specifiche di WooCommerce “, ha detto Bahadur.

Dall’inizio al futuro

Bahadur ha detto che il suo team ha iniziato il progetto per soddisfare le proprie esigenze. “Ci è piaciuta molto l’idea di poter utilizzare i nostri server per i siti WordPress. Ma all’epoca, c’erano ancora molte domande sulla sicurezza e altri problemi di usabilità e supporto che stavamo incontrando dal solito pool di fornitori SaaS.

Ha quindi deciso che la sua squadra avrebbe costruito qualcosa da soli. Scherzando, ha detto di aver completamente sottovalutato il progetto e fino a che punto lo avrebbe portato.

“Non posso dire che, nel 2019, ho guardato troppo oltre l’ecosistema WP perché quello che volevo era la funzionalità specifica di WP”, ha detto. “Cloudways era uno dei numerosi provider che utilizzavo all’epoca e offriva altri servizi oltre a WP. Ma il concetto generale era lo stesso sia che si trattasse di WP o di un server adatto a un altro ecosistema. Penso di aver esaminato tutte le opzioni WP esistenti in quel momento, inclusi i servizi a riga di comando come WordOps.

Ha detto che non era necessariamente sicuro che fosse importante avere un progetto del genere nello spazio WordPress.

“Penso che sia importante ricordare costantemente alla gente quanto WordPress può fare, quanto sia potente e continuare a combattere contro la percezione che WordPress sia meno sicuro di altre opzioni”, ha affermato Bahadur. “Se puoi utilizzare un plug-in di WordPress per eseguire e gestire tutti i tuoi server e siti e/o anche agire come un servizio di hosting, allora abbiamo spinto i confini di WP ben oltre ciò che chiunque pensava di fare due anni fa.”

Ritiene che sia ancora più importante che i professionisti di WordPress siano in grado di creare prodotti che competano con la profondità delle funzionalità e la “sessualità” dei servizi SaaS.

“Pensa a quanto capitale rimarrebbe all’interno dell’ecosistema WP se avessi un plug-in di gestione dei progetti buono come, ad esempio Clickup.com o Monday.com”, ha affermato Bahadur. “O un plugin CRM buono come Hubspot. Ma creare plugin con quel livello di rifinitura richiede in primo luogo molto, molto capitale. Anche se WP è un ecosistema da miliardi di dollari, in qualche modo non abbiamo ancora la capacità di finanziare la costruzione di componenti funzionali di livello mondiale con un’esperienza UX di livello mondiale, e penso che sia un peccato – e una grande opportunità per i VC.”

Non pensa che WPCloudDeploy abbia ancora soddisfatto le interfacce utente più fluide dei servizi SaaS. Tuttavia, crede di poter dimostrare di rivaleggiare o superare tali concorrenti in termini di funzionalità.

“Quindi la prossima volta che qualcuno chiede, ‘puoi davvero costruirlo su WP?’, forse può indicare WPCD e dire: ‘Ehi, se puoi costruirlo su WP, allora, diavolo sì, possiamo costruire quella cosa che vuoi…”, disse Bahadur.

Il team mantiene una bacheca Trello con a tabella di marcia pubblica. La funzionalità più richiesta in questo momento è il supporto per OpenLiteSpeed, un server Web open source.

Tuttavia, Bahadur ha affermato che le possibilità più allettanti a lungo termine derivano dal lavoro con l’API REST.

“A differenza degli strumenti SaaS, sarai in grado di personalizzarlo utilizzando quelli integrati come modello”, ha affermato. “Le agenzie ambiziose saranno in grado di aggiungere il proprio plug-in per estendere la nostra API REST senza aspettare che aggiungiamo nuovi endpoint che soddisfino le loro esigenze”.

Alla fine, il plugin principale sarà disponibile su GitHub. Gli sviluppatori saranno in grado di contribuire con nuovi endpoint al prodotto principale tramite richieste pull.

Source link

Web Designer Freelancer Realizzazione Siti Web Serra Simone Realizzo siti web, portali ed e-commerce con focus specifici sull’usabilità, l’impatto grafico, una facile gestione e soprattutto in grado di produrre conversioni visitatore-cliente. Elaboro siti internet, seguendo gli standard Web garantendo la massima compatibilità con tutti i devices. Sviluppo e-commerce personalizzati, multilingua, geolocalizzati per potervi mettere nelle migliori condizioni di vendita. Posiziono il tuo sito su Google per dare maggiore visibilità alla tua attività sui motori di ricerca con SEO di base o avanzato.